“COME L’ARCOBALENO TRA UNA CRINIERA” di Paola Iotti (Recensione di Chiara Minutillo)

“Narra una leggenda che, tra le terra e il cielo, esista un ponte chiamato Ponte Arcobaleno. Quando un animale muore, giunge in un luogo che si trova all’inizio di questo ponte. Un prato lussureggiante, percorso da ruscelli di acqua fresca, dove gli animali possono giocare e correre liberamente. Quelli morti di vecchiaia riacquistano la gioventù, quelli morti di malattia tornano in salute, quelli abbandonati trovano nuovi amici, quelli maltrattati acquisiscono nuovo vigore.
Ai piedi del Ponte Arcobaleno gli animali stanno bene eccetto che per una piccola cosa: sentono la mancanza di chi, sulla terra, li ha tanto amati. Accade, quindi, ogni tanto, che qualcuno di loro si fermi all’improvviso e lasci il gruppo, con i sensi in allerta, gli occhi guizzanti e le zampe che iniziano la loro grande corsa per riunirsi alla persona a cui erano legati, guardandosi negli occhi, un tempo spariti alla vista ma non dal cuore, camminando nuovamente fianco a fianco per attraversare assieme il Ponte Arcobaleno”…
paola-iotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *