“Tre” di Rosanna Mutinelli

Donne. Semplicemente.

 “Tre” di Rosanna Mutinelli

 Recensione di Emma Fenu

tre

Tre come le fasi della Luna, che ha tre volti, ma è sempre una.

Tre come le Parche, che sono tre, ma di un solo Destino sono padrone.

Tre come le Grazie, che sono tre, ma di una sola Madre Natura sono la gioia.

Tre come le sorelle delle fiabe, che sono tre, ma di una sola Donna sono l’epifania.

Tre come le persone della Santissima Trinità, che sono tre, ma di un solo Dio sono l’indecifrabile dogma.

Uno e trino.

Il romanzo di Rosanna Mutinelli inizia nell’Illinois e termina in Italia, attraversando le vicende di tre protagoniste unite da un filo rosso sangue, che, a tratti, diventa corda o cappio.

Le donne vivono momenti storici salienti, come l’acquisizione dei diritti dei cittadini neri, la dittatura fascista, l’invasione tedesca e gli anni di piombo, senza penetrare a fondo nel contesto storico, ma sorvolandolo, a volo d’angelo.

tre

Una prospettiva aerea che consente di cogliere similitudini sull’indole dell’uomo, sulla bramosia di potere e possesso riguardo ad oggetti e persone, in particolar modo se di sesso femminile.

Cosa accumuna queste tre figure? Un fato spezzato, da riannodare, per rinascere e vendicare se stesse.

Rinascere, rinascere e rinascere fino a dare, finalmente, la vita.

Un, due, tre… Stella! Ricordate?

Chi  viene colto in flagrante, o riceve uno sgambetto traditore, deve tornare indietro e rifare il percorso da capo, prima di toccare il muro e far finire il gioco.

Titolo: “Tre”
Autore: Rosanna Mutinelli
Edizione: VJ Edizioni, 2015
link d’acquisto:

https://www.amazon.it/Tre-Rosanna-Mutinelli/dp/8894072304/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1475610410&sr=8-2&keywords=rosanna+mutinelli

 

 

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.