Vaticano: scoperti affreschi con donne sacerdote datati 230-240 dC

 

Affreschi italiani appena restaurati hanno rivelato quello che poteva essere il sacerdozio femminile nella Chiesa cristiana. Gli affreschi, risalenti tra il 230-240 dC, sono alloggiati all’interno delle catacombe di Priscilla di Roma e sono stati presentati dal Vaticano questa settimana. I fautori di un sacerdozio femminile hanno detto che gli affreschi rivelano che c’erano donne preti nel cristianesimo primitivo. Il Vaticano, però, ha risposto dicendo che tali affermazioni sono sensazionalistici ‘favole’.

Scavate dal secondo al quinto secolo, le Catacombe di Priscilla sono un complesso labirinto di camere funerarie sotterranee che si estendono otto miglia sotto la metà settentrionale della città.

Un affresco raffigurante donne che celebrano l’Eucaristia è raffigurato all’interno della catacomba di Priscilla a Roma. La catacomba, utilizzata per le sepolture cristiane della fine del 2 ° secolo fino al 4 ° secolo, ha riaperto il Martedì al pubblico dopo anni di restauro.affresco-con-sacerdotessa-trovato-nelle-Catacombe-di-Priscilla-in-Vaticano

La zona è spesso chiamata la ‘regina delle catacombe’ perché è dotata di camere di sepoltura di papi e di un piccolo, delicato affresco della Madonna che allatta Gesù risalente intorno 230-240 dC – la prima immagine conosciuta della Madonna col Bambino.

Il cardinale Gianfranco Ravasi, ministro della cultura del Vaticano, ha aperto la ‘cubicolo di Lazzaro’, che è una camera sepolcrale piccolo con immagini 4 ° secolo di scene bibliche, gli Apostoli Pietro e Paolo, e uno dei primi romani sepolti nel letto a castello-come stack come era comune nell’antichità.

Più controversa, la catacomba a due quinte detto dai fautori del movimento dell’ordinazione delle donne a mostrare donne prete. Un affresco nella Cappella greca color ocra dispone di un gruppo di donne che celebrano un banchetto che sembra essere il banchetto dell’Eucaristia.

Un’altra immagine, in un locale chiamato ‘Cubiculum della Donna Velata,’ mostra una donna le cui braccia sono tese come quelle di un sacerdote che celebra la messa. Indossa ciò che le catacombe “sito italiano chiama ‘una ricca veste liturgica’. Indossa anche quella che sembra essere una stola, una veste indossata dai sacerdoti.

Un’Associazione ha conservato le prove le immagini per dimostrare che vi erano donne prete nella chiesa paleocristiana – e che quindi ci dovrebbero essere donne prete oggi.

Ma Fabrizio Bisconti, sovrintendente della Commissione di archeologia sacra del Vaticano, ha detto che una tale lettura degli affreschi è pura ‘favola, una leggenda.’

Anche se la guida ufficiale delle catacombe afferma che: “c’e’ un chiaro riferimento al banchetto della Santa Eucaristia nell’affresco, Bisconti afferma che la scena del banchetto non era un banchetto eucaristico, ma un banchetto funebre.”

Per secoli dopo i suoi ingressi sono stati sigillati nel tempo antico, le catacombe furono riscoperte nel 16 ° secolo e depredarono di molte lapidi, sarcofagi ed enti.

Google Maps ha, per la prima volta, esplorato le catacombe romane fornendo un tour virtuale del complesso Priscilla a disposizione di tutti coloro che non possono visitarle dal vivo.

Dimenticate per secoli dopo che i gli ingressi furono sigillati nel tempo antico, le catacombe furono riscoperte nel 16 ° secolo e furono depredate di molte lapidi, sarcofagi e dei corpi. Scavi in ​​tempi moderni sono cominciati nel 19 ° secolo.

Vaticano: scoperti affreschi con donne sacerdote datati 230-240 dC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *