Lo scurnuso – di Cibrario Benedetta

Lo scornuso – Di Cibrario Benedetta
Recensione di Lisa Molaro

Cibrario Benedetta

Primo libro che leggo di Benedetta Cibrario e certamente non resterà l’ultimo.

L’autrice ha scritto questa storia per omaggiare i suoi nonni napoletani, grandi amanti della cultura della loro terra e dell’arte che la caratterizza: il presepe.

Premetto che non appartengo agli estimatori di questa forma artistica tradizionale: nell’ipotetico derby mi schiero con la tifoseria dell’albero natalizio.
Il motivo? Nonostante la mia fervida fantasia non sono mai riuscita  a dar vita a quelle figurine che avrebbero dovuto rappresentare un piccolo spaccato di mondo sotto o attorno all’albero.

Eppure vivo giocando con l’immaginazione!

Forse mi mancava solo il “LA” iniziale o forse, semplicemente, nelle vene non mi scorre sangue napoletano.
Anche l’autrice, però, vive e lavora al nord – a Milano per l’esattezza – e quindi la mia, come scusa, regge poco.

La Storia inizia nei primi anni del 1700, si dipana poi nel 1900  e termina  con un capitolo ambientato nel 1998, praticamente dietro l’angolo, dove inizia la via “giorni nostri”.

Cosa cambia in tutti questi anni?

Cambiano le persone e le motivazioni con cui ci si approccia alla statuina del presepe; al pastore, figura che ho visto precedere da quotidiana miseria, farsi poi persona reale, timida, anche scontrosa, forse, ma perché la vita l’ha resa argilla secca.

Il pastore vivo, persona che ha sofferto e che si è sentita lacerata da un dolore, anzi da più dolori!

Persona che di carne si è trasformata in materia modellabile senza anima.

Statuetta d’argilla con l’anima e i tratti fisici di persone senz’anima?
Ho potuto immaginare, grazie alla bravura della Cibrario, le mani di un artista adolescente che ha impresso e reso eterno un protagonista della sua vita, lo ha modellato e reso immortale.

Magnifiche le descrizioni sociali; bellissimi i colori non descritti ma che ho potuto comunque vedere con immaginazione indottami da attente parole; bellissimi i contesti: bello tutto!

Bellezza non  data dallo sfarzo, dal lusso o  dai bagliori filtrati dalle gocce di vetro dei lampadari, appesi nei salotti sontuosi, ma quella tipica permessa dalla bravura e dall’eleganza stilistica con cui una brava scrittrice sa catturare anche la miseria e la sofferenza e renderla magica, affascinante, paradossalmente ricca!

Mi sento di consigliare questo libro a tutti, in particolar modo ai non napoletani come me, perchè l’arte del presepe e del dar vita a queste figure di argilla va oltre a tutto.

 E’ immaginazione e passione… e storia!

All’interno di questo romanzetto di piccole dimensioni è rinchiusa davvero tantissima tenerezza non palesata.

E’ come farsi piccoli ed entrare dentro un mondo a parte, che sia esso il cuore battente di una persona oppure sia invece  un presepe di tutto rispetto.

Presepe

Una immersione che non posso non consigliare.

Originale, ecco, tradizionalmente originale è l’espressione giusta!

Lisa.

Titolo: Lo scurnuso
Autore: Cibrario Benedetta
Dati: 2011
Pagine: 188
Editore: Feltrinelli (collana I narratori)
Disponibile anche in ebook

Sinossi:

Dalla Napoli borbonica fastosa e miserabile, passando per la Napoli sfigurata dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale, fino a oggi, per vicoli e palazzi, umide stamberghe e salotti sontuosi, si dipana il destino dello Scurnuso, “il Vergognoso”.

È uscito dalle mani sensibilissime dell’orfano Sebastiano, ceduto ancora bambino al pastoraio Tommaso Iannacone come risarcimento per un lavoro non pagato.

Sebastiano ha disegnato e scavato nella creta il suo amore per il padre adottivo e maestro, perché risuonassero per sempre la musica di quelle dita gentili e lo spasimo della bellezza.

Quel miracolo sopravvive nel tempo, attraverso proprietari diversi, nel farsi e disfarsi dei grandi presepi.

Passa di mano in mano destando ogni volta uno sgomento segreto.

Una sequenza narrativa che ha come protagonista la bellezza stessa, una bellezza umile che dice le ragioni di un durevole incantamento.

https://www.amazon.it/Scurnuso-Universale-economica-Benedetta-Cibrario-ebook/dp/B00JGUODUI/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1472545447&sr=1-1&keywords=Cibrario+benedetta+scurnuso

 

Un commento:

  1. Allora una piccola chicca da leggere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *