“Niente di ufficiale” di Katia Anelli. Recensione di Tiziana Meraglia

Recensione di Tiziana Meraglia.

12376259_10206650844902291_2431106700267772453_n

Se già avete avuto modo di gustare uno dei romanzi dell’autrice, saprete bene che la definizione romanzo rosa-erotico, fatto di sentimentalismo e di scene bollenti, sia piuttosto riduttiva. Katia si prende cura del lettore, mantenendo viva la sua attenzione con colpi di scena, segreti a lungo taciuti e siparietti comici.
Insomma, vi capiterà di sorridere, sentire il cuore sciogliersi o battere all’impazzata e di restare a bocca aperta, nell’arco di una stessa serata.
Pur raccontando una storia d’amore, il romanzo, per la sua ambientazione e il contenuto narrativo, non manca di rievocare fatti di cronaca, che in qualche modo sono entrati nella memoria collettiva, quali la tragedia del Titanic e, da ultimo, il disastro della Costa Concordia.
Sara, giornalista freelance e dipendente di una concessionaria, si divide tra la passione per il bell’Andrea, che si trova temporaneamente nella sua città in occasione di un importante processo, e l’affetto e la riconoscenza per Tommaso, seducente ufficiale della Marina, con cui raccoglie informazioni per un reportage, che potrebbe cambiarle la vita.
È proprio vero che i marinai fanno promesse che non mantengono?
Ed è vero che gli avvocati sono una categoria senza scrupoli?
Non vi resta che scoprirlo. Buona lettura!

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *