“Raccontami di te” di Emiliana Erriquez. Recensione di Chiara Minutillo

Recensione di Chiara Minutillo

Emiliana Erriquez, “Raccontami di te”, 2016

image

Raccontami di te, dei tuoi progetti e dei tuoi sogni.
Raccontami di te, del tuo passato e della tua terra.
Raccontami di come tutto è cominciato e di come tutto finirà.
Raccontami di questo amore, nato dal caso, alimentato dal nulla, tenuto insieme dall’oceano che avrebbe dovuto spegnerlo.
Raccontami di te, dei tuoi rimpianti e delle tue rinunce.

Ma non poteva cambiare il passato e quello che aveva provato. Quando si provava un amore così profondo, incondizionato verso un’altra persona, quell’amore rimaneva incastrato dentro, non si poteva eliminarlo con un colpo di spugna. Con il tempo cambiava intensità, ma restava lì, dove era sempre stato. L’amore non si poteva bruciare come pula a metà giugno, che si trasformava in leggera cenere travolta dal primo vento. Il ricordo di un amore passato era più simile a un mare in tempesta, agitato dalle violente intemperie di certe stagioni della vita.

Amira ha un sogno e per inseguirlo è disposta a attraversare l’oceano, lasciare dietro di sè la famiglia, la migliore amica e le certezze di una vita passata sempre nello stesso posto. È disposta a tutto questo per volare fino in America, vivere come ragazza alla pari, studiare in un vero campus e guadagnarsi al permanenza nel nuovo mondo facendo la baby sitter. Per un tempo limitato, se la vita non le darà una possibilità in più.
Ma la vita è imprevedibile e Amira è costretta a tornare a casa, in Puglia, proprio quando tutto sembrava essere stabile. Proprio quando dall’avere un sogno, Amira era diventata un sogno. Il sogno di Steve, biondo, occhi verdi, futuro giornalista.
Un amore acerbo, scoppiato come una scintilla decisa a non spegnersi.

Raccontami di te è l’ultimo romanzo scritto da Emiliana Erriquez, che ci porta in viaggio. Un viaggio interiore, nei cuori di due ragazzi ormai diventati adulti, cambiati dalla vita e dalle circostanze. Un viaggio nei loro pensieri e nei loro sentimenti, alla ricerca di quell’amore che non vuole lasciarli, di quel sogno che non hanno potuto vivere.
Raccontami di te è scritto con la forza dirompente del sentimento più potente, ma non è un semplice romanzo d’amore, una storia da leggere in un soffio e lasciare da parte. È una storia che inizia come una favola, per poi lasciare il sapore amaro della realtà. È una riflessione sulle scelte che facciamo e sulle priorità che abbiamo. È il coraggio di sacrificarsi per fare la cosa giusta.
Anche quando sappiamo che qualunque distanza, nello spazio o nel tempo, non servirà a dimenticare. Non basterà per guarire.

Arriverà un momento, nella tua vita, in cui anche tu ti renderai conto che sta per finire tutto. E voltandoti indietro che cosa avrai tra le mani? Un grosso, gigantesco rimpianto, che ti seppellirà. Avrai fatto il possibile per realizzare il tuo sogno? Questo ti chiederai e lo farai ogni singolo giorno fino a quando non sarà troppo tardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *