“La bella e la bestia” di Lara Vanni. Recensione di Sabrina Corti

Recensione di Sabrina Corti

Lara Vanni, “La bella e la bestia. Una storia come tante”, Sidebook 2015

cop (5)

Chi si aspetta un romanzo cambi prospettiva, ma non muti il pensiero di leggerlo.
Lara Vanni tratta in maniera ampia, documentata, lucida e puntualmente critica di un tema di cui molto si parla ma che poco si approfondisce: la violenza sulle donne.
Il libro è ben strutturato. Affronta innanzitutto casi pratici e molto noti, giusto per rinfrescarci la memoria, per poi passare nei capitoli successivi ad analizzare i tipi di violenza, gli effetti sui soggetti coinvolti, i rapporti tra le parti del teatro conflittuale e di violenza, gli aspetti giuridici, la violenza femminile, la violenza sugli anziani, la violenza dei figli verso i genitori per affrontare poi l’analisi della violenza femminile nel resto del mondo soffermandosi su alcuni tipologie di violenza tipica di talune culture.
L’autrice rivela uno studio approfondito e meticoloso ed una certa esperienza nella gestione di casi di violenza sulle donne. La scrittura è scorrevole anche quando tratta di argomenti squisitamente tecnici.
Non è una lettura semplice, proprio perchè non romanzata, ma merita di essere ben considerata per prendere coscienza di una piaga sociale tutt’altro che circoscritta e che fornisce spunti interessanti anche su come uscire e ricevere aiuto in caso di abusi e violenze.

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *