“Le scelte che non hai fatto” di Maria Perosino. Recensione di Franca Adelaide Amico

Recensione di Franca Adelaide Amico

MARIA PEROSINO, LE SCELTE CHE NON HAI FATTO 

978880621619GRA

Nel Giugno del 2014 si spegne Maria Perosino, dopo una lunga battaglia contro un male incurabile . Classe 1961, donna forte, egregio esempio dell’ universo femminile, scrittrice intelligente, riflessiva, dallo stile fluido e “ simpatico”, svelto nella sua scioltezza.
Di questa grande scrittrice, prematuramente scomparsa, leggo entrambi i suoi due libri: “ Io viaggio da sola” e “ Le scelte che non hai fatto”. Quest’ ultimo, toccante come veramente pochi.
Ho l’ abitudine di scegliere libri profondi, che siano capaci di aprirmi mondi inesplorati o di farmi vedere ciò che ancora non sono stata capace di vedere. Da un po’ di tempo ho letto libri “ anime gemelle” ma era da tanto che non mi imbattevo in un libro così …a tratti, sconvolgente.
Le scelte che non hai fatto: la vita è fatta di scelte e ogni scelta non esclude quello che abbiamo deciso di escludere; in realtà, come dice M. Perosino, abbiamo semplicemente smesso di alimentare, di far crescere quell’ opzione che abbiamo escluso: le scelte che non abbiamo fatto rimangono allo stato latente, sono lì, pronte ad aggredirci o solo a farci riflettere. Quanto è vero!
E rimane così tanto vera l’ immagine di quella bella donna, diventata adulta e madre, abituata al controllo, all’ ordine e alla precisione, che sfoggia un’ eleganza bon ton spezzata da un foulard arancio su nero e da un cappello che l’ autrice definisce “ incongruente”. Il cappello: residuo delle scelte mai fatte.
Un libro che mi ha fatto riflettere e mi ha incoraggiata a capire che il cambiamento, a volte, non deve essere necessariamente, graduale: a volte, basta un’ intuizione per stravolgere tutto. E così ,quella donna che in altri tempi avrebbe fatto ferro e fuoco per sostenere le passioni del figlio, pur combattendo contro lo stesso marito, ad un certo punto, dice a se stessa: “Che se la vedano loro! A mio figlio, farà bene sfoderare gli artigli se ci crede, a mio marito farà bene organizzarsi un po’“.
Mollare il controllo: quante volte dovremmo farlo!! Noi donne sempre pronte a sostituirci agli altri pensando di far bene e danneggiando noi stesse!
Maria Perosino, nel luogo di Pace in cui ti trovi adesso, ti mando tutta la mia gratitudine e il mio affetto. Sei Grande!

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente.

Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti.
Scrivo per lavoro e per passione.
Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui “Cultura al Femminile”.

Ho pubblicato un saggio, “Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena”, un romanzo – inchiesta, “Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità”, sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, “Le dee del miele”, che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Un commento:

  1. Bellissimo post. Complimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *