“Portata dal vento” di Stefania Trapani. Recensione di Tamara Marcelli

Recensione di Tamara Marcelli

“Portata dal vento” di Stefania Trapani, Edizioni Montag – Collana Le Fenici

th

Ho letto due volte questo libro, la prima volta alcuni anni fa. Mi sembrava di aver perso qualcosa, così l’ho ripreso in mano oggi. L’ho letto in poche ore. La prima impressione era stata giusta.
C’è un mondo dentro, una vita intera ed un’altra che si insinua e che pretende di nascere.
Ci sono emozioni, gioie, tristezza, ricordi di un passato che non smette di lanciare le proprie schegge in un oggi trafelato, confuso, spesso irrequieto.
C’è la famiglia, gli affetti veri, con tutte le sfumature che l’amore comporta.
E c’è lei, la protagonista che racconta in prima persona un viaggio, forse il più importante della sua vita, un viaggio durato nove mesi. C’è la sua bambina, un sogno diventato realtà, a cui lei si rivolge, come fosse una lunga lettera, per tutta la narrazione.
Un viaggio fatto di sogni, paure, emozioni spesso contrastanti, affetti dirompenti e una dolcezza disarmante.
Ci sono le speranze di una madre per la figlia, i desideri e le consapevolezze che si proiettano nel futuro.
C’è lo scorrere del tempo che, come una sinfonia di Mozart, rallenta e accelera in un continuo gioco di scambi emozionali, sino al finale a cui si giunge dopo un’improvvisa impennata di toni.
Una lettera, una dolce missiva d’amore, l’amore più grande che possa esistere, quello di una madre per la propria figlia.
Un romanzo ben scritto, ornato qua e là di brevi storie fantastiche che rendono ancor più piacevole la lettura.
Consigliatissimo.

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *