“Vorrei camminare come fanno i bambini” di Giovanna Avignoni. Recensione di Loriana Lucciarini

Recensione di Loriana Lucciarini

Giovanna Avignoni, “Vorrei camminare come fanno i bambini”, Youcanprint 2015.

Un romanzo bello e intenso, quello di Giovanna Avignoni, il suo terzo, dopo “Come una bolla” e “Sono nato troppo presto”.

Questa volta la protagonista è Gloria, fragile e forte allo stesso tempo, che si ritrova in una fase particolare della sua vita, delicata e quasi di rinascita.

Il passato doloroso per le tante ferite inflitte da un rapporto con la madre anaffettiva e negativa, l’ha segnata profondamente. Ma Gloria, ora che è madre a sua volta, vuole e sa che sarà tutto diverso con sua figlia. L’amore che la lega a questa creaturina indifesa è totale e assoluto e la giovane donna sa che le occorrerà tutta la sua forza per non permettere al passato, alle ferite e a ciò che ha vissuto di riversarsi su sua figlia.

Gloria percorre a passi faticosi il suo nuovo presente, consapevole delle crisi d’ansia ripetute e frequenti, ma motivata e determinata a vincerle, vincersi, per vivere questo presente appagante. Si aggrappa a ciò che di bello ha, con tutto il coraggio di cui dispone, per trasformarsi e trasformare la sua vita e mettere così le basi per un futuro più sereno.

AVIGNONI READ

Gloria fa sogni inquietanti che la turbano e che riportano a galla quelmalessere sotterraneo che la scuote e l’immobilizza durante i suoi violenti attacchi di panico.

Non riesce ad afferrare il significato di quei segni, finché qualcosa di sommerso, riemergerà dai suoi ricordi, per diventare la chiave grazie alla quale la donna darà spiegazione e senso alle sue inquietudini.

Introspettivo e ben descritto nelle sfaccettature dell’anima, coinvolgente e emozionante. Bello e da leggere. Consigliatissimo!

Tratto da https://scintilledanima.wordpress.com/2016/01/21/letti-per-voi-vorrei-camminare-come-fanno-i-bambini-giovanna-avignoni/

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Un commento:

  1. Giovanna Avignoni

    Grazie infinite, sono commossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *