Destinatario Sconosciuto di Kressmann Taylor

Destinatario Sconosciuto di Kressmann Taylor

recensione di Sabrina Corti

Può un romanzo di 72 pagine scuotere violentemente la coscienza?

Destinatario sconosciuto decisamente sì.
Il libro viene scritto da un’americana di origini tedesche, non scrittrice professionista, nel 1938 e immediatamente diventa un caso poichè, quasi con una lungimiranza inquietante, anticipa quello che da lì a pochi anni sarebbe diventato l’orrore del XX secolo: l’olocausto.

L’autrice utilizza unicamente la forma epistolare.

Diciannove lettere che i due protagonisti si scambiano in un periodo compreso tra il 12 novembre 1932 e il 3 marzo 1934.

È un romanzo su cui occorre soffermarsi prestando attenzione alla sua data di edizione: un lustro prima dello scoppio della seconda guerra erano giá evidenti i segni di una intolleranza razziale e le conseguenze a cui tale intolleranza avrebbe condotto.
La storia dovrebbe insegnare: quella più vicina a noi ancor con più vigore.

Che le nostre coscienze possano prenderne atto e trovino la forza per reagire.

La trama

Martin Schulse (tedesco) e Max Eiseinstein (ebreo americano), amici legati tra loro da un vincolo quasi fraterno, gestiscono una galleria d’arte a San Francisco. Martin fa rientro in Germania con la famiglia e i due amici iniziano una fitta corrispondenza epistolare.

I toni, dapprima gioviali e pervasi da quell’affetto che li aveva uniti, si trasformano e riflettono esattamente quei mutamenti che i canoni nazisti infondevano nei cittadini tedeschi di “pura razza ariana”.

Le parole e i pensieri di Martin mutano da affettuosi a distaccati a freddi mentre Max confida ancora nell’antico rapporto fraterno.
Quando quest’ultimo chiede a Martin di aiutare e di proteggere sua sorella Griselle (attrice a Berlino nonché vecchia fiamma di Martin) la risposta di Martin è cruda e priva di pietà.

La reazione di Max sarà imprevedibile, calcolata e spregiudicata sino alla resa finale.
Un romanzo che si legge in poco più di un’ora ma che si insinua per sempre nella mente del lettore e che si sente il bisogno di rileggere di tanto in tanto.

Titolo: Destinatario Sconosciuto
Autore: Kressmann Taylor
Genere: romanzo epistolare – storico
Editore: Rizzoli
pagine: 72
puoi acquistare il libro qui https://www.amazon.it/Destinatario-sconosciuto-Katherine-Kressmann-Taylor/dp/881712821X

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *