DONNA INDOMITA di Connie Rutigliano

Donna indomita

Incostante come una goccia che scende
dalla tegola di un palazzo,
rapisci con sguardi fugaci prede
ignote d’esser state catturate.
Scendono su te vesti di seta,
accarezzando con fine precisione le tue curve,
come un ragno
nell’accurato compito di tessere una tela all’ombra del sole.
Mordi con sensualità le labbra carnose color fragola,
dominando col tuo profumo al gelsomino,
cavalieri oltremodo trattenuti dagli ospiti.
Ti nascondi tra sete di colori,
e sorridi a volti sconosciuti,
catturando quella sete ossessiva di possederti,
pur sapendo che l’unica tua padrona è la libertà.

C.R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *