“Un secondo lungo una vita”, di Lisa Molaro. Recensione di Anna Maria Brattoli

Recensione di Anna Maria Brattoli

Lisa Molaro, “Un secondo lungo una vita”, Youcanprint, 2015

Un-secondo-lungo-una-vita-198x300

Cos’è un secondo? Solo un piccolissimo frammento di vita in una giornata qualunque.
L’orologio scandisce il vissuto quotidiano, fatto di piccole cose acquistate e vendute al mercato della vita.
Vita comune. Gente che osa o sta in disparte, pennellate distinte o sfumate di un quadro.
Cosa può accadere in un secondo?

Il telefono suona, il secondo prima si accavalla al secondo dopo, qualcuno risponde e la lancetta del cuore si ferma.
Un secondo, stop.
Il meccanismo si inceppa e l’orologio non segna più il battito del cuore, divenuto un pezzetto di ghiaccio.
Maschere sostituiscono un volto, occhiali da saldatore per proteggersi dal bagliore della vita.
Sorriso stampato, buio dentro.
Girasole che non segue la luce, foglie e petali costantemente verso il basso.
Tasto della vita premuto su “off”.
Finestre chiuse.
Foglia al vento che non cade e non sale.
Scale mobili inceppate.
Un secondo, stop.
La vita è sospesa.
Un secondo, stop.
Ecco una piccola crepa, il vento e la luce si intrufolano accarezzando e illuminando emozioni.
Il meccanismo inceppato, forse riparte?
Il precipizio, il vuoto, il tonfo. Dolore.
Una lacrima, un mare, una luce che spinge su, verso la barriera dell’acqua.
Un foglietto vuoto per ricominciare a scrivere.
Una musica che è una carezza, un libro per ricordare. Un uovo. Un uovo per rinascere.
Un secondo, stop.
La vita vince.
Una farfalla svolazza e ricorda che ciò che amiamo è sempre accanto a noi, nella bellezza della natura e dell’arte, nell’aria.
Un secondo, stop.
La vita riparte. L’ingranaccio riprende a funzionare. Le lancette dell’orologio scorrono, nuovamente.

L’elaborazione di un lutto raccontata poeticamente in un testo elegante e viscerale, ricco di sentimento e di realtà. Un testo encomiabile in cui la “parola” trascina in un viaggio di emozioni vive, che si spengono, ma poi rinascono.
Un secondo, stop.
Per ringraziare Lisa Molaro.

https://www.amazon.it/secondo-lungo-una-vita-ebook/dp/B019YSEZFY?ie=UTF8&keywords=un%20secondo%20lungo%20una%20vita&qid=1462343602&ref_=sr_1_1&s=digital-text&sr=1-1

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

4 commenti:

  1. Annalisa Brattoli

    Che bella recensione, poetica, delicata…sempre più brava!

  2. Quanto patos complimenti ad entrambe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *