“I libri del cuore” di Tiziana Viganò

“I libri del cuore” di Tiziana Viganò

accolgo l’invito di Erika Zerbini e compilo un elenco dei miei LIBRI DEL CUORE: 

la domanda era:

“Quali sono i dieci libri che porterei con me in cabane? Quelli che mi hanno segnato e porto nel cuore?”

Clarissa Pinkola Estes – Donne che corrono con i lupi – 1993

Un libro cult, che tutte le donne dovrebbero leggere, per riconnettersi con la propria natura, per capire che solo nella nostra unità di esseri acculturati e selvaggi troveremo il nostro equilibrio.

Eric Fromm – Avere o essere? – 1976

L’ho letto appena uscito e mi ha formato: nel corso della vita ho sempre avuto presente questa verità imprescindibile, soffrendone le contraddizioni, certa sulla strada da intraprendere.

Carlo Levi – Cristo si è fermato ad Eboli –1943 

Questo meraviglioso affresco della cultura meridionale dell’Italia mi ha aperto la mente all’attenzione verso il mondo degli oppressi, spingendomi a studiare dapprima certe realtà sui libri e poi a sperimentarle direttamente girando per il mono.trasferimento

Tiziano Terzani – Un altro giro di giostra – 2004

Un viaggio interiore a confronto con la realtà del mondo vista con occhi diversi : la malattia costringe a confrontarsi con quello che hai imparato nella vita e a rileggere tutto, a cambiare vita per curare se stessi

Kahil Gibran – Il profeta – 1923

Anche questo è un cult della mia generazione, e non solo, i suoi pensieri poetici sono talmente belli  che vengono alla mente e insegnano immediatamente, con una sola immagine, un mondo di verità

Pablo Neruda – Cento sonetti d’amore – 1959

Per me che non amo particolarmente la poesia è stato un colpo di fulmine: l’amore come lo esprime Neruda è il mio ideale, corposo, terrestre, materiale e immateriale, forte e dolce, contraddittorio ma sempre luminoso.

Jane Austen – Orgoglio e pregiudizio – 1803

Forse uno dei primi libri impegnativi che ho letto da adolescente e che mi hanno fatto sognare: le immagini di Liz e Darcy mi hanno accompagnato sempre…e devo dire che Liz mi assomiglia molto!

Isabel Allende – D’amore e d’ombra – 1984

Uno dei romanzi d’amore che più mi ha colpito e commosso: tratto da una storia vera del 1973, nel periodo della dittatura in Argentina

Agatha Christie – Dieci piccoli indiani – 1946 

La mia passione sfrenata per i gialli è nata a 12 anni leggendo questo libro, credo uno dei più famosi al mondo, affascinata dalla filastrocca e dall’intrigo: non ho più smesso di leggere gialli…centinaia? migliaia? Non so, ma davvero tantissimi

Andrea Camilleri- tutti i gialli di Montalbano –

Mi piacciono tutti, tutti sono nella mia libreria, insieme ai film…mi hanno sempre affascinato per l’ambiente, il linguaggio, le trame, i personaggi…letti e riletti, visti e rivisti sono praticamente perfetti !

Devo aggiungerne assolutamente uno

Luis Sepulveda- Ingredienti per una vita di formidabili passioni -2013

Perché amo le persone che vivono con passione e Sepulveda trasmette  una enorme carica vitale, un cuore forte e indomabile, forti convinzioni e sete di vivere…e quindi lo amo

E ovviamente

Il Piccolo Principe di cui colleziono copie in tutte le lingue…

ma ho sforato, basta così!

http://tizianavigano.blogspot.com/2016/02/i-miei-libri-del-cuore.html

tizianaviganò

Tiziana Viganò

Milanese, laureata in Lettere Moderne, redattrice e iconografa per molti anni presso Garzanti Editore, ha poi approfondito altri interessi e lavorato nel campo della psicologia, della comunicazione e della medicina naturale, studiando a fondo i rapporti tra mente e corpo.
Appassionata di cultura, arte e letteratura, scrive da sempre: è scrittrice e giornalista free lance. Ha pubblicato saggi e articoli: negli ultimi anni, con gialli e racconti ha trovato nuovi spazi nella narrativa. Il lavoro sul campo l’ha portata a prestare una particolare attenzione alla psicologia e le ha fornito ispirazione per raccontare soprattutto storie vere, centrando in particolare figure femminili che emergono con le loro luci e ombre, nelle difficoltà e nel successo, nel dramma e nella rinascita.
Attiva nel volontariato sociale a favore delle donne, ha fatto esperienze e progetti per ONG in Africa e nella Repubblica Dominicana a favore dei migranti: assieme al lavoro come Counselor (terapia di sostegno) e ai viaggi nel mondo, queste attività sono fonti inesauribili per le sue storie.
Nel 2012 ha pubblicato “Come le donne” raccolta di 12 racconti ispirati a questi temi, ora edito da PMedizioni; nel 2013 ha partecipato con due opere all’antologia “Una rondine sul filo”, Marco Del Bucchio Editore. Con il giallo “Una mente in nero” nel 2012 ha vinto il premio speciale nel XXV concorso “Borgo degli artisti” di Milano. Nel 2014 “Come le donne” ha vinto il Premio Internazionale Nuove Lettere, sezione Narrativa, dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli. Nel 2015 ha partecipato all’antologia “Milano in 100 parole”, Giulio Perrone editore.
E’ autrice di due blog: http://tizianavigano.blogspot.it cultura libri e società e http://ilgustoeilgiusto.blogspot.it benessere e cucina, il suo hobby.
Collabora a “Sognaparole Magazine” rivista di cultura e attualità della Società Umanitaria di Milano http://sognaparole.blogspot.it, a “Cultura al femminile” https://letteraturalfemminile.wordpress.com ; Gli scrittori della porta accanto http://www.gliscrittoridellaportaaccanto.com e valuta e seleziona testi per http://extraverginedautore.it

Con il patrocinio del Comune di Rescaldina (Milano) conduce la giornata per scrittori “Il vizio di scrivere”
https://www.facebook.com/Il-vizio-di-scrivere
e presenta autori negli eventi “Happy Hour con l’autore”

Un commento:

  1. Che bello,abbiamo molti libri in comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *