“Giulia. Una donna tra due papi” di Silvia Lorusso

“Giulia. Una donna tra due papi” di Silvia Lorusso del Linz

Recensione di Altea Alaryssa Gardini

copertina-giulia-farnese

Giulia. Una donna tra due papi. Una vita vissuta che non è la propria può essere raccontata a qualcun altro senza comunque sentirsi derubati di qualcosa?

Giulia è se stessa, non importa cosa la gente ha scritto e detto di lei fino a questo momento.

Qualcosa che seppur non era una nostra proprietà ha costituito l’esistenza di una persona, erano i nostri respiri e le nostre mani che vivevano in quel tempo. Nonostante potessi svegliarmi e far finta che non eravamo lì, la realtà era ben altra cosa.

Una donna nel 1400, di nobili origini e di una famiglia di antico lignaggio, fece quello che le veniva chiesto di fare, per sua madre e per suo fratello.

Questa è la storia di Giulia Farnese, venduta al potere come prezzo per oltrepassare indenni lo Stige.

Una sorte che l’accomuna molto ad un’altra Giulia: la figlia dell’uomo più potente del mondo qualche secolo prima di lei. Era stata la stessa sorte per la figlia dell’imperatore Augusto, la storia si ripete: sempre.

La Farnese vive un’esistenza che non è altro che uno specchio dorato e un dipinto stregato.

È lo specchio della regina di Biancaneve, in cui suo fratello si rimira chiedendo sempre più potere e si specchia come Narciso che si innamora della sua immagine.

Non è Alessandro che indossa i merletti, ma è lui che li usa come armi affilate per i favori di Rodrigo Borgia e poi li strige come corde per imprigionare sua sorella in una condizione da cui lei non può fuggire senza il suo tacito consenso.

Nei salotti romani Giulia è un bellissimo dipinto.

Una Madonna.

La sposa di Cristo.

Il dipinto è il riflesso di un Borgia che vede sé stesso salire al trono pontificio, non vuole lasciare andare la sua vita e tutto ciò che è SUO. È l’uomo più potente di Roma e stringe le sue spire sorvegliando le sue proprietà con l’ossessione di un Dorian Gray che nasconde il suo dipinto dove nessun altro potrà vederlo.

Sorveglia Giulia, la tiene lontana dai suoi affetti e dalla vita che vorrebbe e pretende che tutti intorno al suo tesoro gli comunichino ogni sua parola, sospiro o intenzione. Può una rosa smettere di essere sé stessa se le si cambia il nome? Una prigione è sempre una prigione anche se le sbarre sono fatte di denaro.

Poche gioie ci sono nella vita di Giulia, una di queste è sua figlia Laura.

La bambina è frutto di un amore sbocciato postumo, per un marito che le era stato imposto per legittimare la sua condizione di donna. Un sentimento morto nello stesso istante in cui è nato, accecato da orgoglio e soffocato da un sole chiamato Borgia. Così, l’ultima speranza di una vita legittima e felice muore spezzata dagli zoccoli di un toro in carica.

Giulia, una donna tra due papi è un libro delicato ma spietato, non esistono regole nel gioco per il papato e per i favori degli uomini potenti e questo Silvia Lorusso ce lo mostra nei dettagli.

Guardate, Narciso si specchia nel lago, ma lui non può uccidere Biancaneve perché lui la ama, è la sua immagine riflessa. Cosa ne farà quando non servirà più che usi lo specchio per vedere ciò che vuole?

Titolo: Giulia. una donna tra due papi
Autore: Silvia Lorusso del Linz
Genere: Storico
Editore: Parallelo45
Anno: 2015
Pagine: 172

Sinossi:

4° PREMIO TROFEO PENNA D’AUTORE – XX Edizione Premio Letterario Internazionale

Giulia, finalista a Penna D’Autore 2013

Finalmente dietro la storia e la leggenda della Sponsa Christi, appare la donna: Giulia Farnese. Un ritratto inedito e profondo di una figura femminile al centro di intrighi e trame di potere, che non si è sottratta al proprio destino, ma l’ha voluto vivere da protagonista e non da vittima. Bella, elegante, raffinata, questo ritratto le restituisce quella intensa umanità, che nessuno degli uomini che la possedevano, per folle desiderio, diritto familiare e amore coniugale (il cardinale e poi papa Rodrigo Borgia, l’ambizioso fratello Alessandro, il marito per procura Orsini) le poteva togliere.

Link all’acquisto:

https://www.amazon.it/Giulia-donna-Papi-Secondo-Millennio-ebook/dp/B0154B9BNG/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1473091046&sr=1-1&keywords=giulia+una+donna+fra+due+papi

 

Un commento:

  1. silvialorusso

    Molto bella con una prospettiva interessante ed originale. Grazie Altea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *