“Attraverso gli occhi di Emma” di Stefania Romito. Recensione di Tiziana Viganò

41i95AkcM0L._SX319_BO1,204,203,200_

recensione di Tiziana Viganò

“Attraverso gli occhi di Emma” di Stefania Romito,2010, Alcyone Editore

La tragica realtà dell’handicap visivo è forte metafora che permette a Stefania Romito, autrice di “Attraverso gli occhi di Emma”, Alcyone Editore di riflettere su questioni esistenziali importanti.

Quello che la vita inevitabilmente porta con sé mette alla prova la “resilienza” di una persona, cioè la capacità di affrontare traumi e difficoltà con tutte le abilità e risorse, affettive e cognitive, che si riescono a mettere in campo (e che fanno parte del carattere e della personalità individuale), adattandosi plasticamente alla realtà, costruendo e riorganizzando, arrivando a raggiungere anche obiettivi importanti e insperati.

Così come Emma, la protagonista non vedente, riesce, nonostante l’impegno e lo sforzo quotidiano, a condurre una vita positiva, bella, gioiosa con una famiglia piena d’amore e un lavoro d’insegnante in cui mette tutta la sua passione nel comunicare la bellezza della letteratura agli studenti.

Come un fiume a volte calmo a volte tumultuoso, anche i giorni di Emma non scorrono sempre senza ostacoli. La lezione che viene da lei e da Stefania Romito, che mette nella narrazione i suoi pensieri, le sue convinzioni e la sua visione del mondo così propositiva e positiva, è proprio quello di vivere giorno per giorno, con passione, circondata e sorretta dall’amore e dall’amicizia, capace di comprensione, di gratitudine, di perdono. Soluzione ideale per vivere non certo una vita perfetta, ma una vita ricca e intensa, serena e anche felice, per quanto sia possibile su questa terra, vedendo nelle difficoltà, piccole o grandi, opportunità di crescita e di cambiamenti possibili.

Un libro ricco di emozioni, che si legge velocemente con grande interesse, il romanzo d’esordio di Stefania Romito, è un inno alla vita intensa e appassionata, è da leggere e rileggere tutte le volte che sentiamo le forze venir meno di fronte alle prove della vita, per riflettere e trovare ispirazione.

Cambiando completamente stile e genere, Stefania Romito è autrice delle avventure giallo-rosa di ”Ophelia, le vite di una ghost writer” una versione femminile di James Bond, pubblicate a puntate mensili dalla Casa Editrice Alcyone .

Abilissima e attenta intervistatrice di scrittori, artisti e personaggi poco noti o esordienti, ma sempre molto interessanti, Stefania Romito è ora conduttrice radiofonica di  “Ophelia’s friends on air”, un programma da lei ideato, che coinvolge gli scrittori emergenti del gruppo omonimo di Facebook, in onda: tutti i martedì, alle ore 17, su WEB RADIO NETWORK  e tutte le domeniche alle ore 13, dopo il notiziario, su RADIO PUNTO la storica emittente dell’Alto milanese.

 

tizianaviganò

Tiziana Viganò

Milanese, laureata in Lettere Moderne, redattrice e iconografa per molti anni presso Garzanti Editore, ha poi approfondito altri interessi e lavorato nel campo della psicologia, della comunicazione e della medicina naturale, studiando a fondo i rapporti tra mente e corpo.
Appassionata di cultura, arte e letteratura, scrive da sempre: è scrittrice e giornalista free lance. Ha pubblicato saggi e articoli: negli ultimi anni, con gialli e racconti ha trovato nuovi spazi nella narrativa. Il lavoro sul campo l’ha portata a prestare una particolare attenzione alla psicologia e le ha fornito ispirazione per raccontare soprattutto storie vere, centrando in particolare figure femminili che emergono con le loro luci e ombre, nelle difficoltà e nel successo, nel dramma e nella rinascita.
Attiva nel volontariato sociale a favore delle donne, ha fatto esperienze e progetti per ONG in Africa e nella Repubblica Dominicana a favore dei migranti: assieme al lavoro come Counselor (terapia di sostegno) e ai viaggi nel mondo, queste attività sono fonti inesauribili per le sue storie.
Nel 2012 ha pubblicato “Come le donne” raccolta di 12 racconti ispirati a questi temi, ora edito da PMedizioni; nel 2013 ha partecipato con due opere all’antologia “Una rondine sul filo”, Marco Del Bucchio Editore. Con il giallo “Una mente in nero” nel 2012 ha vinto il premio speciale nel XXV concorso “Borgo degli artisti” di Milano. Nel 2014 “Come le donne” ha vinto il Premio Internazionale Nuove Lettere, sezione Narrativa, dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli. Nel 2015 ha partecipato all’antologia “Milano in 100 parole”, Giulio Perrone editore.
E’ autrice di due blog: http://tizianavigano.blogspot.it cultura libri e società e http://ilgustoeilgiusto.blogspot.it benessere e cucina, il suo hobby.
Collabora a “Sognaparole Magazine” rivista di cultura e attualità della Società Umanitaria di Milano http://sognaparole.blogspot.it, a “Cultura al femminile” https://letteraturalfemminile.wordpress.com ; Gli scrittori della porta accanto http://www.gliscrittoridellaportaaccanto.com e valuta e seleziona testi per http://extraverginedautore.it

Con il patrocinio del Comune di Rescaldina (Milano) conduce la giornata per scrittori “Il vizio di scrivere”
https://www.facebook.com/Il-vizio-di-scrivere
e presenta autori negli eventi “Happy Hour con l’autore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *