IL MIO LUOGO SICURO di Dante Bortolotti

IL MIO LUOGO SICURO

Ho visto…in sogno,
la caverna del mio cuore,
il rifugio…di tanti,
in questa vita.

Un lucente salone di cristallo
racchiuso da chilometri di roccia
di una montagna…immensa,
credo…eterna.

Falò sempre accesi…ai quattro lati,
i giacigli di fieno profumato,
giochi di carte…giochi di parole,
echi di fisarmoniche e violini.

Le pagnotte di pane contadino,
cipolle rosse…miele di castagno,
un vino denso che riscalda i sensi,
le mele cotte…l’acqua di sorgente.

Immensa è la caverna del mio cuore,
qui le paure non possono entrare,
qui nessuno può piangere o morire.

Nessun diluvio…nessun terremoto,
può invadere…distruggere…scalfire.

L’eterno rinnovarsi degli eventi,
non può intaccare…qui…la conoscenza,
se vuoi venire…resterai…per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *