L’amore è un difetto meraviglioso, di Graeme Simsion

L’amore è un difetto meraviglioso, di Graeme Simsion

Recensione di Elisabetta Corti

amore

La sostituzione del suo capo (ed amico) Gene ad una conferenza – concomintante con la programmazione della pulizia del bagno – potrebbe costare a Don Tillman una mancanza di sonno, dovuta al ritardo nell’andare a letto (per portare a termine la pulizia), con conseguente perdita della performance fisica e mentale.

Le alternative sono anche peggiori: rimandare la pulizia di una settimana, (con tutti i problemi che ciò comporta) o rifiutarsi di partecipare alla conferenza, perdendo così l’amicizia con Gene.

Se ritenete che il problema non sia degno di tante attenzioni, vi presento Don Tillman: genetista 39enne, bell’aspetto, economicamente indipendente e… una vita ed un’agenda organizzate al minuto. Perchè l’efficienza può migliorare la vita di una persona, eliminando i fronzoli.

A Don manca solo una cosa per completare il suo quadro di benessere: una moglie.

 

Tempo addietro infatti, una dei pochi amici che Don può vantare gli aveva confessato: “Saresti un ottimo marito”.

Ma come trovare la moglie giusta per Don, che non è mai riuscito ad andare oltre il primo appuntamento?

La trovata geniale arriva durante una telefonata: la compilazione e successiva distribuzione di un questionario, che elimini le pretendenti non compatibili per arrivare alla donna perfetta per Don.

Non voglio rivelarvi altro di questa commedia, un chick-lit visto con gli occhi di un uomo. Come sia arrivato a me questo libro, è ancora un mistero. A quanto pare lo misi tempo fa nella mia wishlist, seppure di lui non ricordassi titolo o trama quando l’ho ricevuto.

Non vi sono colpi di scena, drammi, dilemmi. E’ un bicchiere d’acqua fresca in una giornata di caldo, e considerato che il genere è di solito prettamente riservato alle autrici donne, è stato interessante analizzare l’approccio maschile alla commedia sentimentale.

Il romanzo è, nel complesso, divertente e ben riuscito. Sebbene l’esito del progetto di Don sia  ad un certo punto prevedibile, al lettore non viene risparmiato nemmeno un finale frizzante.

ps. il titolo originale del libro è “The Rosie project”. Non nascondo di non aver amato, una volta scoperta, la scelta del titolo italiano. Misteri editoriali in cui non mi inoltro 😉

Puoi acquistare il libro qui.

Titolo: L’amore è un difetto meraviglioso
Autore: Graeme Simsion
Editore: Tea
Pagine: 303

Sinossi di L’amore è una cosa meravigliosa

“Mi chiamo Don Tillman, ho trentanove anni e sono un professore di genetica presso l’Università di Melbourne. Ho una posizione ben retribuita, seguo un’alimentazione strutturata e regolare, ho molta cura del mio fisico. Nel regno animale, non avrei alcuna difficoltà a trovare una compagna e a riprodurmi. Perciò, il motivo per cui sono ancora scapolo mi è oscuro. Tuttavia ho fatto una scoperta incredibile: statisticamente, gli uomini sposati sono in media più felici… e vivono più a lungo! Per questo ho dato vita a un progetto: il Progetto Moglie. Ho elaborato un algoritmo perfetto che mi consentirà di escludere le candidate inadatte – le fumatrici, le ritardatarie, le schizzinose, quelle troppo attente al loro aspetto… e tutte quelle che non rispondono agli altri criteri che ho incluso nelle sedici pagine del mio questionario. Questo è il resoconto scientifico – anche se mi hanno spiegato che si definisce romanzo – degli esiti del mio progetto. Leggendolo, incontrerete una persona che si chiama Rosie ed è la più inadatta delle candidate al mio Progetto Moglie. Ma troverete forse anche la risposta a una domanda fondamentale: l’amore può davvero cambiare un uomo? Anche un uomo come me?”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *