FISSAVA IL VETRO ROTTO, SENZA PAROLE di Debora Ravaioli

download (1)

Fissava il vetro rotto, senza parole.
Perché si spaccò?
“Perché devo prendermene cura?”
Dell’aria passava attraverso di esso.
“Scotta, brucia. Smettila!”
Senza dubbio, insopportabile.
Lo era… davvero?
Toccò lo specchio. Freddo.
L’aria… fredda.
Dietro? Nulla.
L’abisso

DEBORA RAVAIOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *