“Il matrimonio apparenza e realtà” di Elle Razzamaglia

Il matrimonio apparenza e realtà

download

Titolo: Il matrimonio apparenza e realtà

Autore: Elle Razzamaglia

Editore Cavinato Editore

Formato Ebook con Adobe DRM

Edizione  01/02/2016

ESTRATTO

Io sono una fra quelle che i figli li ha sempre voluti e anche io, quando non riuscivo a restare subito incinta, ma solo dopo mesi e mesi, guardavo tutte le pance delle signore che incontravo… Questo argomento mi tocca talmente tanto, che l’ho trattato nel mio romanzo, anzi, il primo è basato proprio sull’infertilità della protagonista…

Mio marito: un uomo che ho sposato a diciannove anni, inconsapevole di quello che stavo facendo, pensando che, essendo molto più grande di me, mi avrebbe capita e protetta. Mi ricordo ancora quando l’ho visto per la prima volta. È stato un colpo di fulmine a ciel sereno e non saprei dire se mi sono pentita di averlo sposato, ma so per certo che non sono felice come avrei sperato. La cosa che più mi ha pesato, e che ancora adesso non riesco a superare, è l’assenza di figli. Abbiamo fatto tanti di quei controlli e visto talmente tanti medici, che alla fine mi sono dovuta arrendere all’evidenza dei fatti, ormai stanca e scoraggiata. Io non ce la facevo a leggere i referti e lui ogni volta mi guardava con quello sguardo, facendomi pesare il fatto che fossi io quella ‘malata’. Quando ormai mi ero rassegnata a non poter avere figli miei, gli proposi l’adozione, ma lui non volle sentirne parlare e affermò con sempre più forza che non voleva ‘sangue estraneo’ in casa. Da allora il nostro rapporto si è deteriorato piano piano, fino ad arrivare al punto in cui siamo oggi. Ma ormai ci ho fatto l’abitudine e l’unica cosa che mi pesa è continuare a recitare la parte della moglie felice davanti a tutti. Stranamente tutti hanno la convinzione che siamo una coppia serena, nonostante l’assenza di figli, e io, per non deluderli, mi sono sempre tenuta dentro tutto il mio malessere. A volte l’apparenza è così diversa dalla realtà, penso delusa, eppure sono proprio io con il mio atteggiamento ad alimentare le convinzioni degli altri, e non posso che incolpare me stessa.

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente.

Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti.
Scrivo per lavoro e per passione.
Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui “Cultura al Femminile”.

Ho pubblicato un saggio, “Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena”, un romanzo – inchiesta, “Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità”, sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, “Le dee del miele”, che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Un commento:

  1. CATERINA BUTTITTA

    Buon pomeriggio, vi lascio la mia recensione al libro in questione. L’argomento affrontato nel romanzo è un problema che tocca milioni di coppie, e non esiste una bacchetta magica per risolverlo. E poi, ogni storia è una storia: e non esiste neppure un’esclusività del dolore. A ciascuno il suo sembra sempre il più grande. A volte una soluzione si può trovare nelle esperienze degli altri, a volte no. E intanto? Nonostante tutto, la vita va avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *