Mamma al femminile

Mamma al femminile

a cura della Redazione Maternità

mamma

Siamo giunti alla seconda domenica di maggio e, come di consueto, festeggiamo le mamme!

Appositamente per questa occasione, le mamme della Redazione Maternità di Cultura al Femminile hanno proposto un Contest a tema.

Regole del Contest

comporre un pensiero, per un massimo di 400 battute, inerente al tema della maternità, accompagnato dall’hashtag #mammalfemminile (abbiamo incluso anche i post inseriti con l’hashtag #mammaalfemminile).

I primi cinque articoli col maggior numero di like sono pubblicati di seguito: complimenti alle vincitrici e grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

 

Quinta posizione con 19 like

Anna Maria Lamberti

Io e mia figlia

Complici
Rivali
Amiche
Sorelle
Semplicemente
mamma e figlia

Quarta posizione con 20 like

Fran Cesca

La magia dello svegliarsi di notte pochi attimi prima di lei che, ancora assopita, muove lentamente le bocca, già alla ricerca.
Due anime unite da un cordone invisibile che non potrà essere reciso.

Terza posizione con 21 like

Lina Mazzotti

Legame eterno

Cellule impazzite
non amiche
tramate insieme
ma perchè proprio ora?
Tutto scorre
versi il suo fine
non ci sarà un divenire
non ci sarà un noi
non avremo altro tempo
da passare
con i nostri cuori all’unisono,
mi hai lasciata
piccolo mio
hai lasciato il nido
ma non il legame eterno
che ci appartiene.

Seconda posizione con 28 like

Sabrina La Sabrinetta

Radici profonde e ben salde.
Un tronco robusto e pieno di linfa che sostiene.
Una chioma rossa sotto la quale si trova sempre riparo e conforto. Generosa di foglie e frutti da donare. Gioia, tranquillità e pace di un cielo che ti fa apparire sempre sereno.
Questa è mia madre: Anna.

Prima posizione con 30 like

Anna Maria Brattoli

Ora guardiamo insieme lo sbarco del primo uomo sulla luna, mi chiedi perché i numeri sono infiniti, perché si muore e perché l’ uomo ha ucciso Gesù.

Io non ho la risposta a tutti i tuoi interrogativi.

Ti abbraccio forte e resto sospesa a metà, tra il desiderio di vederti crescere e la voglia di tenerti sempre stretto sul mio ventre, al riparo dal resto del mondo.

Diversi testi meritevoli sono finiti fuori concorso per superato limite di battute, fra di loro ne emergono due, che abbiamo deciso di citare in calce, poiché davvero degni di nota.

Il primo che vi proponiamo ha riscosso il maggior numero di like dell’intero Contest: 109.

Brava Sara Tassara!

Sara Tassara

E, infine, chiudiamo con il brano proposto da Emma Fenu, fuori concorso, che accompagna anche i nostri auguri a tutte le mamme.

Ora mia figlia è una Donna, anche quando ha il viso struccato e mi sembra la stessa bimba che accompagnavo all’asilo.

Ora so che non la posso difendere, ma essere al suo fianco, anche quando si graffia da sola. Ora so che è forte, più di me e di quelli che di definiscono tali, perché non l’ho mai vista arrendersi.

Ora so che è dolce, più di chi lo sembra, perché sa piangere e ridere insieme. Ora so che è onesta, come da bambina, perché è rimasta pura.

Ora so che sarà amata, sempre, da qualcuno e infine da se stessa, perché è l’amore che le ho insegnato.


Mia figlia è rumore assordante, è vento che travolge, è silenzio per giorni. Non so che farà, è il mio mistero, ma so che mi sorprenderà sempre e mi dirà che non ha paura, neppure quando trema, e che non è felice da impazzire, neppure quando si sente scoppiare il cuore.


Non me lo dirà, le guarderò quegli occhi da bambina che camuffa con l’eyeliner, quella fossetta su una guancia, quel naso arricciato sopra i denti in fila mentre sorride e saprò. Come saprò quando si nasconderà per piangere e si morderà il labbro.


E io sono qui, innamorata, in attesa, per sempre.
Luisa

2 commenti:

  1. Un risultato splendido, da leggere, da ascoltare, da sentire. Un applauso a tutte le partecipanti e un ringraziamento alla Redazione Maternità!

  2. E’ stato bello partecipare e condividere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *