Gatti, una storia d’amore di Shifra Horn

“Gatti – una storia d’amore” di Shifra Horn

Recensione di Paola Caramadre

Gatti una storia d'amore

Copertina, romanzo, gatti, una storia d’amore

Un passo seducente. Uno sguardo indagatore. Un fascino irresistibile. In una parola: gatti, una storia d’amore.

 Chiunque abbia mai incontrato un gatto nella propria vita conosce bene i sentimenti che questi felini possono suscitare negli umani. Con le loro code parlanti che segnano il battito del tempo, sono le piccole creature che ci permettono di riconoscerci.

Sono loro, i gatti, a scoprire le nostre paure, a dichiararci costanti guerriglie e a conquistarci con un affetto disinteressato e, nello stesso tempo, possessivo. Sono loro, con i loro sguardi millenari a conoscere ogni sfumatura del nostro carattere. La vita che si intreccia a quella di un micio che ci sceglie con cura e ci regala le sue cure ha qualcosa di ossimorico.

I miei sentimenti da gattofila convinta si confrontano con quelli che si irradiano da ogni pagina di “Gatti – Una storia d’amore” di Shifra Horn. Ed è stato un colpo di fulmine. Mi sono ritrovata in quelle pagine. Ho riascoltato il miagolio delle mie dolci metà feline, dei miei insuperabili compagni di viaggio dalla pelliccia morbida.

Insieme all’autrice, e ai gatti che incontra nella sua vita, viaggiamo tra Giappone e Israele. Ritroviamo piccole e grandi manie che accomunano tutti coloro si siano mai imbattuti in questi straordinari compagni di vita.

Di tutti i felini domestici che popolano le pagine di questo romanzo, scritto in prima persona, Sheeshee spicca come un principe con il suo carattere accudente. Le ultime pagine sono emozionanti perché corrispondono ai sentimenti che provo sopraffatta dalla felina dolcezza amorosa del gatto che vive con me.

“Gatti” è più di un romanzo, è il diario intimo di un amore dalle mille sfaccettature tra umani e felini.

Titolo: Gatti – una storia d’amore
Autore: Shifra Horn
Editore: Fazi editore, 2007

Sinossi:

Questo libro è la storia di una passione invincibile.

Protagonisti assoluti sono i gatti, quelli che hanno sempre accompagnato il cammino della scrittrice Shifra Horn: lei li ha amati fin da bambina nonostante il terrore che ne provava la madre, traumatizzata da un incontro poco felice con un gatto trovato dentro un bidone della spazzatura.

Zizi, una randagia dal mantello nero, che con il suo fascino e le sue stramberie conquista tutti diventando il primo gatto della famiglia; Neko-chan, la gatta giapponese altezzosa e maliarda che preferisce i gatti di strada a qualsiasi blasonato felino;

Sheeshee, un himalayano con gli occhi color zaffiro, dalle abitudini poco ortodosse e dal cuore tenerissimo; le sue figlie Levana e Shehora, una bianca e una nera, che in contemporanea danno alla luce una numerosa cucciolata; e poi pappagalli chiassosi, cani pasticcioni, topi impavidi, formiche intraprendenti a far da comparse in queste storie stravaganti e divertenti, che catturano le manie feline e rendono onore alle capacità dei gatti di cogliere stati d’animo e umori della loro padrona.

E il quadro che ne esce ci racconta i tanti aspetti della secolare convivenza uomo-gatto ed è la testimonianza di un amore senza confini, una devozione senza riserve.

In un’esplosione di comicità e di saggezza animale, ventinove racconti sui gatti scritti come una storia d’amore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *