Rose nel piatto: filetto di maiale in crosta di porcini, con contorno di barbabietola. Ricetta di Tiziana Viganò

001Questa è una ricetta davvero speciale che mi ha regalato lo chef Andrea Dal Cerè di Modena, che ringrazio. E’ spettacolare, ottima e, meraviglia! anche dietetica.

Chef, perdonami se l’impiattamento non sarà all’altezza della tua abilità di professionista: mi piacerebbe mettere una foto del piatto fatto da te! poi mi eserciterò nelle quenelles che sinceramente non mi vengono mai bene…eppure sembrano così facili…

Dose per 4 persone

1 filetto di maiale (circa 500  g) o vitello

100 g petto di pollo

1 fetta di pan carré o pane casereccio

200 g porcini freschi o surgelati

sale, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

1/2 bicchiere di vino bianco

1 spicchio d’aglio

abbondante trito di prezzemolo rosmarino salvia

semi di coriandolo

1 barbabietola rossa già cotta al forno

3 cucchiai di fiocchi di patate

3 cucchiai di parmigiano

Pulite bene il filetto da tutte le cartilagini e il grasso, passatelo in una padella calda antiaderente senza olio per sigillare la carne da tutte le parti, spruzzatelo con vino bianco, poi toglietelo, sgocciolatelo e tenetelo da parte. Frullate finemente nel mixer il petto di pollo con i funghi e il coriandolo pestato nel mortaio, i funghi decongelati e strizzati, un pizzico di sale e la mollica del pane: prendete un pezzo di carta da forno e stendetevi il miscuglio ottenuto con una spatola – altezza quattro o cinque millimetri -. Tritate le erbe aromatiche e passate il filetto intero nel trito in modo che si ricopra completamente, poi adagiatelo sul miscuglio di pollo e funghi; arrotolate aiutandovi con la carta da forno e chiudete a caramella. Infornate a 160° per 17 minuti. Togliete la carta da forno e rimettete la carne in padella per farle prendere colore, rosolandola bene da tutte le parti.

A parte frullate una barbabietola già cotta al forno e sbucciata  con 1 cucchiaio di fiocchi di patate – si può ovviare con il purè pronto in busta che si trova al supermercato – e 3 cucchiai di parmigiano grattugiato: deve risultare la consistenza dei gnocchi di patate. Preparare due o tre quenelles per ogni piatto; iniettate nelle quenelles con una siringa qualche goccia di aceto balsamico di ottima qualità e disponete due fette del filetto in crosta per ogni piatto.

Ho impiattato con tre cucchiai di puré di patate, per fare contrasto di colore e docorato con i petali delle rose del mio terrazzo

http://ilgustoeilgiusto.blogspot.it/2013/05/filetto-di-maiale-in-crosta-di-porcini.html

tizianaviganò

Tiziana ViganòMilanese, laureata in Lettere Moderne, redattrice e iconografa per molti anni presso Garzanti Editore, ha poi approfondito altri interessi e lavorato nel campo della psicologia, della comunicazione e della medicina naturale, studiando a fondo i rapporti tra mente e corpo. Appassionata di cultura, arte e letteratura, scrive da sempre: è scrittrice e giornalista free lance. Ha pubblicato saggi e articoli: negli ultimi anni, con gialli e racconti ha trovato nuovi spazi nella narrativa. Il lavoro sul campo l’ha portata a prestare una particolare attenzione alla psicologia e le ha fornito ispirazione per raccontare soprattutto storie vere, centrando in particolare figure femminili che emergono con le loro luci e ombre, nelle difficoltà e nel successo, nel dramma e nella rinascita. Attiva nel volontariato sociale a favore delle donne, ha fatto esperienze e progetti per ONG in Africa e nella Repubblica Dominicana a favore dei migranti: assieme al lavoro come Counselor (terapia di sostegno) e ai viaggi nel mondo, queste attività sono fonti inesauribili per le sue storie. Nel 2012 ha pubblicato “Come le donne” raccolta di 12 racconti ispirati a questi temi, ora edito da PMedizioni; nel 2013 ha partecipato con due opere all’antologia “Una rondine sul filo”, Marco Del Bucchio Editore. Con il giallo "Una mente in nero" nel 2012 ha vinto il premio speciale nel XXV concorso "Borgo degli artisti" di Milano. Nel 2014 "Come le donne" ha vinto il Premio Internazionale Nuove Lettere, sezione Narrativa, dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli. Nel 2015 ha partecipato all’antologia “Milano in 100 parole”, Giulio Perrone editore. E’ autrice di due blog: http://tizianavigano.blogspot.it cultura libri e società e http://ilgustoeilgiusto.blogspot.it benessere e cucina, il suo hobby. Collabora a “Sognaparole Magazine” rivista di cultura e attualità della Società Umanitaria di Milano http://sognaparole.blogspot.it, a “Cultura al femminile” https://letteraturalfemminile.wordpress.com ; Gli scrittori della porta accanto http://www.gliscrittoridellaportaaccanto.com e valuta e seleziona testi per http://extraverginedautore.itCon il patrocinio del Comune di Rescaldina (Milano) conduce la giornata per scrittori “Il vizio di scrivere” https://www.facebook.com/Il-vizio-di-scrivere e presenta autori negli eventi "Happy Hour con l'autore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *