La fragilità della farfalla di Maura Maffei e Rónán Ú. Ó Lorcáin

“La fragilità della farfalla”, Maura Maffei e Rónán Ú. Ó Lorcáin

Recensione di Elisabetta Corti

La fragilità della farfalla

On the wings of the wind o’er the deep rolling sea
Angels are coming to watch o’er thy sleep
Angels are coming to watch over thee
So list to the wind coming over the sea

 

Muretti a secco che costeggiano l’oceano impetuoso, pecore dal muso nero che si inerpicano sulle rocce e la sempreverde erica, che fiorisce inaspettatamente le fredde mattine di primavera.

Eccolo, il Connemara, frastagliata area irlandese dove si intrecciano i destini di Cian O’ Clèirigh e Bran O’ Brolchàin.

Le loro famiglie non condividono lo stesso sangue, ma lo stesso destino di estranei nella loro terra, ormai da secoli oppressa dalla dominazione inglese.

Da qui si snoda la storia di “La fragilità della farfalla”, a partire dalle scelte di Cian e Bran, che non riguardano solo loro stessi, ma che gettano le basi delle sorti delle rispettive famiglie.

Un esilio, una tragedia, un bambino che rimane solo sulla banchina del porto mentre vede suo padre partire. L’episodio di apertura del libro è doloroso. M è la chiave per la riuscita futura di una coalizione di uomini che organizza in segreto una piccola beffa ai danni dell’oppressore.

Ma mentre la trama del complotto comincia ad arricchirsi ed i personaggi camminano in bilico tra finzione e realtà, appare inaspettato l’amore.

Come l’erica che incurante del suolo cresce aggrappandosi alle rocce, ecco fiorire un bocciolo nei cuori di due personaggi apparentemente lontani ed inconciliabili.

Ambientato nell’irlanda del IVIII secolo, “La fragilità della farfalla” è un romanzo storico. Esso racconta con incredibile accuratezza la situazione dell’isola di smeraldo ancora al giogo della corona.

Sono ancora lontanissimi i tempi della libertà. Il libro è una testimonianza di come il risultato finale, ottenuto solo un secolo e mezzo dopo, sia dovuto soprattutto alla volontà degli abitanti.

Essi infatti hanno mantenuto nei secoli una fede incrollabile ed un grande attaccamento alle tradizioni popolari tramandate di famiglia in famiglia.

La narrazione, arricchita da brevi frasi o parole in gaelico, avvolge il lettore in una calda coperta trasportandolo direttamente sull’isola.

La storia d’amore non stona. Si accorda perfettamente alle note – a volte cupe, a volte di speranza- che compongono la prima parte di questa melodia stampata.

Puoi acquistare il libro qui

Titolo: La fragilità della farfalla – Dietro la tenda
Editore: Parallelo45 edizioni
Formato: Ebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *