“Ricordo” di Agnese Pasquale

“Ricordo” di Agnese Pasquale

Contest Amarcord

Avevi lo sguardo da grande
Ed eri bambino.
Sei un tenero amore,
un ricordo, fatto sussulto
nell’ ombra.Attendevo
il tuo arrivo nell’ aia
gremita di spighe,
di fiori ,di gatti.
Andavamo a cercare
La fonte dell’acqua
E stavamo per ore
In silenzio a guardarci.
Dicevi:-Ti piacciono i fiori
Di fico?-E sparivi veloce sull’ albero
Agile come una scimmia.
Scoprivi con me la gioia
Di vivere ,correre e cantare.
La musica delle cicale
Accompagnava le nostre risate
Nei campi.E la sera arrivava
Improvvisa e silente
Insieme al profumo dell’erba cedrina
Che il vento spargeva…
La notte apportava
La magia delle stelle
Ed io e te giocavamo
A pigliare le lucciole.
Avevi lo sguardo da grande
Ed eri bambino…

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *