“Trilogia della biblioteca” di Glenn Cooper

Trilogia della biblioteca

Recensione di Chiara Minutillo

Trilogia della biblioteca

Anno Domini 777

È il settimo giorno del settimo mese, data funesta per i monaci dell’abbazia di Vectis. Sull’isola sta per nascere il settimo figlio di un settimo figlio. C’è apprensione, timore, paura. E quando il bambino nasce, non senza difficoltà, lasciando esanime la madre, al padre non resta da fare altro che distruggere quell’opera del Diavolo. Ma la storia non è finita. C’è un altro bambino, un gemello che esce dal ventre della madre ormai priva di vita. Octavus sarà il suo nome.

Può l’ottavo bambino nato essere in realtà il settimo a essere stato concepito?

9 gennaio 1297

L’abbazia di Vectis nasconde un segreto da oltre cinque secoli. Uomini dai capelli rossi e gli occhi verdi scrivono senza mai stancarsi nello scriptorium segreto. Pagine su pagine che vengono rilegate in preziosi libri, conservati in una misteriosa biblioteca. Solo l’Ordine dei Nomi, formato dall’abate e da pochi altri, ne conosce l’esistenza. Ma la confraternita sta per giungere al termine. Poche ore di vita le rimangono, prima che il segreto di Vectis venga distrutto per sempre.

Ma è davvero questo il desiderio di chi ha voluto quella biblioteca?

1947, isola di Wight

Alcuni archeologi hanno trovato una biblioteca immensa e pericolosa. L’ex primo ministro Churchill viene convocato d’urgenza. Solo lui può gestire una situazione come quella con il presidente americano Truman.

Possono centinaia di migliaia di libri dare un potere assoluto e inimmaginabile?

2009, New York

Will Piper è un agente dell’FBI, prossimo alla pensione, ma con un ultimo caso da risolvere. Una serie di omicidi, estremamente diversi tra loro per circostanze e arma del delitto. Nessun movente. Nessun sospettato. Solo un indizio: ciascuna delle vittime, prima di morire, ha ricevuto una cartolina con la data esatta della morte. La caccia al serial killer parte immediatamente, scrutando ogni possibile opzione. Sono passati solo pochi anni dall’attentato alle torri gemelle e il mondo, l’America in particolare, vive nella paura di un nuovo atto terroristico.

E se il governo sapesse molte più cose di quante è disposto a raccontare?

2026

Manca poco ormai a quella che è stata predetta come la finis dierum. Will Piper è in pensione da molti anni, assolutamente deciso a lasciarsi alle spalle l’ultimo caso che l’ha visto coinvolto. Vuole dimenticare quello che ha scoperto, le persone che ha incontrato. Tutto.

Ma quando si viene a conoscenza di un segreto, basta davvero non pensarci più per scordarlo?

La trilogia della biblioteca

La biblioteca dei morti è il primo volume di una trilogia scritta da Glenn Cooper, a cui fa seguito Il libro delle anime e I custodi della biblioteca. Lo scrittore americano è riuscito a fondere gli elementi di un thriller con quelli di un romanzo d’azione. È riuscito a unire il romanzo storico al romanzo di fantascienza. Tensione, mistero e intrigo si alternano a fatti storici documentati. Personaggi famosi interagiscono con personaggi di fantasia, in un crescendo di curiosità e adrenalina.

Il lettore viene scaraventato in una società perennemente in guerra, contro nemici più o meno veri e contro se stessa. È una lunga partita di ping-pong, durante la quale la mente è costretta a rimbalzare tra passato, presente e futuro. Perché, senza la storia, non si hanno risposte. Senza risposte, non si costruisce il futuro.

Glenn Cooper descrive una lotta profonda, vecchia come il mondo, come l’umanità stessa. La lotta al potere che rende ciechi e lascia indifferenti davanti alle conseguenze. Traccia un viaggio immenso, attraverso il tempo, tornando indietro fino al Medioevo. Glenn Cooper non avrebbe potuto scegliere un momento migliore per far partire il suo racconto. Un periodo oscuro, pieno di superstizione, il teatro perfetto per una messinscena che ha tutto il sapore della tragedia.

Perché, in fondo, l’uomo ha sempre amato il potere. L’uomo ha sempre trovato il modo per acquisire il potere. L’uomo ha sempre riconosciuto che troppo potere in un solo paio di mani non può essere gestito. E ha deciso che questo poteva essere un dettaglio trascurabile. Soprattutto se il destino di ognuno fosse già stato scritto.

“Si continuerà a nascere, a vivere, a superare le difficoltà poste sul nostro cammino. Che strana avventura è l’esistenza di noi esseri umani!”

 

Sinossi

La biblioteca dei morti

Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un’abbazia sull’isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un’interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante.

Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria.

Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo.

Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile.

Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo. Perché non esiste nulla di casuale. Perché la nostra strada è segnata. Perché il destino è scritto. Nella Biblioteca dei Morti.

Il libro delle anime

È un libro, un semplice libro antico.
Ma custodisce un segreto.
Un segreto che è stato scritto col sangue nel 1297, da innumerevoli scrivani coi capelli rossi e con gli occhi verdi, forse toccati dalla grazia divina, forse messaggeri del diavolo. Che è riapparso nel 1334, in una lettera vergata da un abate ormai troppo anziano per sopportare il peso di quel mistero. Che, nel corso del XVI secolo, ha illuminato la strada di un teologo, i sogni di un visionario e le parole di un genio.

È un libro, un semplice libro antico.
Ma sta per scatenare l’inferno.
Perché quel libro è stato sottratto alla Biblioteca dei Morti, la sconfinata raccolta di volumi in cui è riportata la data di nascita e di morte di tutti gli uomini vissuti dall’VIII secolo in poi. E, dopo essere rimasto sepolto sotto la polvere della Storia per oltre settecento anni, adesso è riemerso ed è diventato un’ossessione per Will Piper, deciso a cancellare il dolore che la Biblioteca ha portato nella sua vita; per Henry Spence, che ha dedicato la sua esistenza alla soluzione dell’enigma e che ormai ha i giorni contati; per Malcolm Frazier, il capo della sicurezza della Biblioteca, determinato a uccidere pur d’impedire al mondo di conoscere la verità. Un’ossessione che inevitabilmente porta altro dolore, altri enigmi, altro sangue.

È un libro, un semplice libro antico.
Ma è il Libro delle Anime.
E il suo segreto è il nostro destino.

I custodi della biblioteca

Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio…

Il silenzio in cui si sono suicidati gli scrivani di Vectis. Dopo aver compilato la sterminata Biblioteca che riporta il giorno di nascita e di morte di ogni uomo vissuto dall’VIII secolo in poi, la loro eredità è una data: il 9 febbraio 2027. Ma la giovane Clarissa non sa nulla di tutto ciò. Il suo unico pensiero è fuggire. Fuggire da quell’abbazia maledetta, per mettere in salvo il dono più prezioso che Dio le abbia mai concesso.

Il futuro dell’umanità è un mistero nascosto tra le pagine di un libro…

Il libro in cui è indicato il giorno del giudizio. Mentre il mondo s’interroga su cosa accadrà davvero il 9 febbraio 2027, alcune persone ricevono una cartolina sulla quale ci sono il disegno di una bara e una data: il giorno della loro morte. Proprio come all’inizio della straordinaria serie di eventi che avevano portato alla scoperta della Biblioteca dei Morti. C’è soltanto una differenza: tutte le «vittime» sono di origine cinese. È una provocazione? Un avvertimento?

L’ultima verità non è mai stata trovata…

Will Piper ha trovato la pace: sa che vivrà oltre il 9 febbraio 2027, e ha deciso di lasciarsi alle spalle l’enigma della Biblioteca di Vectis e la sua secolare scia di sangue. Almeno finché suo figlio non parte all’improvviso per l’Inghilterra e poi sparisce nel nulla. D’un tratto, per Will, ogni cosa torna a ruotare intorno all’origine della Biblioteca dei Morti. Lì dove tutto è cominciato. E dove tutto finirà.

Se il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio, se il futuro dell’umanità è un mistero nascosto tra le pagine di un libro, solo nella Biblioteca dei Morti si può trovare l’ultima verità…

Scheda del libro

Autore: Glenn Cooper

Titolo: La biblioteca dei morti; Il libro delle anime; I custodi della biblioteca

Editore: Nord

Anno di Pubblicazione: 2010; 2010; 2012

Pagine: 439; 421; 391

Per acquistare i libri, puoi cliccare sui seguenti link:

La biblioteca dei morti

Il libro delle anime

I custodi della biblioteca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *