Giornata Mondiale dei Bambini Prematuri

Quando la culla arriva troppo presto

Giornata Mondiale dei Bambini Prematuri

di Antonia Romagnoli

bambini prematuri

dal web

Oggi è la giornata dedicata ai bambini prematuri.

Una data che a quanto pare la rete non ama celebrare, che sembra interessare a pochi, nei social sempre pronti a festeggiare e ricordare.

Il mondo dei bambini prematuri è un piccolo mondo a sé, lontano dai riflettori, dalla ribalta del web. È un mondo di attesa e di dolore, isolato e un po’ dimenticato, che ruota attorno a incubatrici, copertine, piccoli progressi e grandi paure. Dimenticato, forse, perché troppo impegnato nella sua lotta quotidiana per aver voglia di gridare la propria esistenza fra le pagine dei social.

A volte le storie dei prematuri sono fiabe a lieto fine, che tutti vogliono raccontare, a volte non lo sono, e restano ancora di più celate e trincerate nel silenzio di una sofferenza indescrivibile.

In questo piccolo mondo entriamo oggi, per trovare storie, persone, e dare un volto a questa giornata speciale.

bambini prematuri

Quando si definisce un bambino prematuro?

I bambini vengono definiti prematuri, o nati pretermine, quando nascono prima della trentasettesima settimana di gestazione e con un peso alla nascita di inferiore ai 2 chili e mezzo.

Si stima che nel mondo un bambino su dieci nasca prematuro: ogni anno circa 13 milioni di bambini nascono prima del termine. In Europa si calcola che il 6-7% delle nascite avvenga prematuramente. Aumenta il numero di bambini nati pretermine, ma migliora anche la loro sopravvivenza. (http://www.paginemamma.it/it/573/gravidanza/speciale-parto-e-nascita/detail_165576_giornata-internazionale-del-neonato-pretermine.aspx?c1=60&c3=8485).

La Carta del Bambino prematuro

Quello che non tutti sanno è che l’Italia è stato il primo Paese a proporre una carta dei diritti del Bambino prematuro, articolata in dieci punti, e a proporre un Manifesto dei diritti, per sensibilizzare la popolazione riguardo questa delicata tematica.

Se è vero che esistono situazioni di rischio che possono condurre a un parto pretermine, è vero anche che non sono solo queste a causarlo e che di fronte a questo frangente nessuno può dirsi preparato.

bambini prematuri

Storie di bimbi prematuri.

Marcello, un papà

Marcello Florita, oggi autore del libro “come respira una piuma”, racconta che per lui i suoi figli sono nati tre volte: quando sua moglie li ha partoriti, quando sono usciti dall’incubatrice, quando finalmente ha potuto portarli a casa.

In queste parole e nelle pagine del suo libro, è racchiuso tutto quel piccolo mondo sconosciuto dei parti pretermine.

Non c’è un momento preciso in cui si diventa genitori. Quando si concepisce? Quando ci si accorge della nuova vita in arrivo? Quando si prende fra le braccia il proprio figlio?

Ognuno, credo, vive diversamente questa esperienza. Ciascuno la fa sua in un modo speciale.

Ma il modo dei genitori pretermine ha sempre un filo conduttore, quello della sensazione di essere, come dice Florita, genitori a metà. Non poter toccare, accarezzare, coccolare il proprio figlio, l’avere come unica certezza quella che ogni giorno che passa è una speranza di vita in più, è qualcosa che incide profondamente l’animo.

Che pone le basi per un rapporto diverso con se stessi, coi figli, con la vita.

bambini prematuri

Lucia, un angelo

Mia cognata non l’ho mai conosciuta. Oggi sarebbe una bella signora, credo, molto somigliante a mia suocera, e me la immagino solare e allegra, tutta luce come il nome che le hanno impartito, in fretta, perché di tempo ce n’era poco.

Non è mai cresciuta, Lucia. È rimasta piccina, un angelo che ha protetto e difeso i suoi fratelli, i sui genitori, i suoi nipoti mai conosciuti.

Erano gli anni ’70, e per i prematuri non c’erano molte speranze. Per Lucia ci sono stati solo pochi giorni, in un freddo dicembre. Pochi giorni che sono valsi una vita d’amore.

Oggi i prematuri hanno molte più speranze di vita, ma quei primi giorni, mesi, restano un dramma indescrivibile per chi vede i propri figli immersi fra tubi, aghi, fili, in balia di un capriccioso destino.

images-2

Ilaria, una bimba ora donna

Ilaria è una poetessa. È di più: è una grande mamma, una grande insegnante. Una grande amica.

Per lei, quei tubicini e fili e aghi sono stati la via che Dio ha voluto per il suo ingresso in questo mondo.

Eppure a volte sento ancora quel freddo

Indifesa, nuda, sola, chiusa in una scatola…

Gli aghi intesta ora sono pensieri affilati.

Il vetro della culla la mia claustrofobia.

Oggi in questi versi, un brano tratto da una delle sue poesie, così ripensa a se stessa. Indelebile, per lei il pensiero che alla sua nascita siano state accostate parole che oggi pesano come un macigno: “dissero che ero un aborto… una manciata di cellule su un tavolo freddo”.

bambini prematuri

Angeli e bimbi

Le storie dei bimbi prematuri sono tutte così: tutte diverse, ma tutte ugualmente toccanti e importanti.

Sono storie di madri, di padri, di legami recisi eppure indistruttibili.

Sono storie di piccoli leoni che hanno lottato e lottano per ogni singolo respiro, ma anche storie di angeli; sono storie di vittorie e di sconfitte. Sono storie difficili, di conquiste quotidiane, che non si fermano una volta arrivati a casa dall’ospedale: lotte che a volte vanno avanti tutta la vita.

Questo è il piccolo mondo segreto dei bimbi prematuri, in cui siamo entrati e usciamo, in punta di piedi.

bambini prematuri

Il manifesto dei diritti del Bambino nato prematuro

I diritti del bambino prematuro

 

 

http://www.emiliaromagnamamma.it/2016/11/papa-di-due-gemelli-prematuri-alla-camera-pesavano-come-un-petto-di-pollo-ecco-il-nostro-dolore/

http://www.edizioniensemble.it/prodotto/come-respira-una-piuma/

http://www.mondadoristore.it/Argilla-e-nuvole-Ilaria-Sordi/eai978885913686/

http://www.paginemamma.it/it/581/news/neonatologia/detail_146029_siglata-la-carta-dei-diritti-dei-bambini-prematuri.aspx?c1=60

http://www.paginemamma.it/it/581/news/neonatologia/detail_149704_prematuri-il-piccolo-sebastian-torna-a-casa-era-nato-di-soli-380-grammi.aspx?c1=60

http://www.paginemamma.it/it/573/gravidanza/speciale-parto-e-nascita/detail_165576_giornata-internazionale-del-neonato-pretermine.aspx?c1=60&c3=8485

2 commenti:

  1. Splendido! Complimenti <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *