“Cappellino Natalizio di lana”

“Cappellino Natalizio di lana”

A cura di Lina Mazzotti

Cappellino Natalizio di lana

È bello creare piccoli oggetti riciclando materiali che abbiamo spesso a portata di mano. Questo che vi propongo è molto semplice e di rapida esecuzione, perciò lo si può fare anche insieme ai bambini. Lo possiamo utilizzare in vari modi: come addobbo dell’albero di Natale, o segna posto a tavola, oppure da decoro nei pacchi regalo, appeso nelle maniglie delle porte. Insomma ci si può sbizzarrire in moltissime varianti, anche di colori.

Occorrente:
Lana del colore preferito, righello, matita, forbici e rotolo di carta igienica o panno carta.

Esecuzione del cappellino di lana:
Si schiaccia leggermente il rotolo per riuscire a prendere facilmente le misure con il righello per poi segnare con la matita cinque segmenti alti circa 1 cm e tagliare con le forbici.


Dal gomitolo di lana si tagliano molti fili di 20 cm


Si piega a metà un filo di lana tagliato e dalla parte delle estremità libere lo si fa passare all’interno del segmento di cartone per poi inserirlo nell’anello di lana facendo un cappio che rimarrà teso e fisso. Si ripete tante volte questa operazione per coprire in modo uniforme tutta la circonferenza del cartone.


Dividere in due gruppi i fili

Passare all’interno della circonferenza la prima parte di fili e poi la seconda, questa operazione serve per creare il risvolto al nostro cappellino.

Sistemare bene i fili in modo ordinato, dividerli in due per creare due piccole treccine morbide che unite formeranno il gancio per appendere il cappellino. Unire le estremità delle due treccine con un nodo.


Riportare tutti i fili in alto posizionati bene. Con un filo di lana dello stesso colore utilizzato, legare insieme tutti i fili, il cappellino prende forma.

Dopo avere legato bene profilare il pompon stando attenti a non tagliare la treccina, che useremo come gancio per appenderli.

Ecco il cappellino ora è finito, pronto per abbellire le nostre case. Buon lavoro e divertitevi.

Lina Mazzotti [LiZ]

Ho sempre lavorato con bambini e anziani nell’ambito socio sanitario e nell’insegnamento. Lettrice vorace, amo scrivere poesie, collezionare aforismi, praticare l’handmade. Vivo a contatto con la natura e i miei dolci gatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *