“Non lasciarmi cadere” di Emiliana Erriquez

“Non lasciarmi cadere” di Emiliana Erriquez

Recensione di Chiara Minutillo

terra

Il vagone del treno era esattamente come lo ricordavo, sporco e immerso in un fetore di sudore e fumo, vetri resi opachi da vecchie impronte di dita di ogni dimensione, sedili logori consumati dal tempo. Il panorama che ritrovavo al di là del finestrino mi ricordava l’appartenenza alla mia terra, la mia Puglia. Posai lo sguardo sulla distesa infinita di ulivi secolari, forti, inattaccabili all’apparenza. Quante intemperie li avevano scossi, inumiditi, resi vulnerabili? Eppure erano rimasti lì per centinaia di anni, fieri e possenti nella loro magica bellezza circondati da un muretto a secco che si estendeva a perdita d’occhio e una terra arida, rossa, argillosa che desideravo solo prendere tra le mani.

C’è una terra in cui l’odore del mare giunge alle narici sin dalle prime ore dell’alba. Una terra il cui cielo si dipinge di mille sfumature.

C’è una terra su cui splende un sole unico, caldo e sicuro, che getta i suoi raggi sulle foglie verdi di ulivi secolari. Un sole che fa crescere e maturare i piccoli frutti di quella regione.

C’è una terra in cui, oltre alle olive, crescono e maturano vite e amori.

Lucia la raggiunge con un treno, uno di quelli vecchi, che sembrano instabili, in equilibrio sui binari. Un equilibrio precario esattamente come quello della sua vita, scombussolata dai troppi cambiamenti. Un treno per scappare, per tornare, per vivere.

Emilio da quella terra non si vuole allontanare. È sua, gli scorre dentro come sangue nelle vene. A quelle distese di ulivi si dedica anima e corpo.

Lucia e Emilio si conoscono così, tra le piantagioni che, assieme, curano e difendono. Due vite che si incrociano, proseguendo fianco a fianco, nonostante i dubbi e le difficoltà.

“Non lasciarmi cadere”, un romanzo di Emiliana Erriquez.

È molto più di una storia d’amore. A fare da sfondo alle vicende che coinvolgono e sconvolgono Lucia e Emilio, c’è la passione pura per la propria terra e le proprie radici.

La storia di due giovani è, in realtà, il racconto di una terra che non smette di produrre, di donare vita e speranza. È il racconto di persone semplici e oneste, che non si fanno corrompere, che amano la fatica, perché senza sacrifici qualsiasi risultato sarebbe vano.

Non lasciarmi cadere” è un romanzo che si gusta con calma, cogliendone ogni sfumatura. Ha il sapore genuino di valori forti e sani, della malinconia, del coraggio nello scegliere una vita non sempre facile.

Emiliana Erriquez ha scritto un libro impregnato di sentimenti forti. Un romanzo tenuto in vita da personaggi reali, di cui è facile innamorarsi. Un libro in cui tornare indietro non è una debolezza, ma una virtù di cui non si può fare a meno.

Lo guardai, forse un attimo in più del necessario, e provai un’ondata di commozione inspiegabile. Il pensiero che ci fosse ancora qualcuno attaccato alla propria terra, che la amasse tanto, mi intenerì. Anche io amavo quella distesa di ulivi, ma ero partita per inseguire un sogno. Staccarmi dai quei paesaggi, però, ritrovarmi sempre e solo palazzi di cemento davanti agli occhi, aveva inaridito il mio animo. A un certo punto avevo cominciato a provare il bisogno di tornare a quella terra, di calpestarla di nuovo. Come fossi legata a un elastico, che avevo teso nel tempo fino all’inverosimile e poi all’improvviso fosse scattato tornando indietro e riportandomi con forza dove ero nata e cresciuta. Anche se avevo girato il mondo, la mia terra me la portavo dentro, sempre e comunque, ed era un legame così forte da non poter essere ignorato.

Sinossi

Mentre passeggia nella sua amata campagna, una sera Lucia – giovane avvocatessa tornata nel Salento per difendere la propria terra – incontra Emilio, un appassionato agronomo che da anni aiuta suo nonno Nino a prendersi cura dei propri uliveti.

Entrati subito in sintonia, i due giovani partecipano alle lotte contadine, animati dall’amore per la propria terra, dal bisogno di difendere le tradizioni e la cultura secolari. Fino a quando Emilio un giorno scopre il segreto di Lucia, continuando a restarle accanto nonostante i propri dubbi, a resistere a quelle emozioni contrastanti che sente nascere dentro, a consigliarla, a proteggerla come merita.

La vita di Lucia, che sembra aver preso una direzione precisa, a un certo punto viene sconvolta in seguito al ritrovamento di alcune lettere del nonno, lettere che contengono una verità che rischia di travolgere tutte le sue certezze.

Quella scoperta servirà a farle comprendere il valore di una vita spesa all’insegna del sacrificio, lasciandole addosso tutta l’amarezza dei rimpianti e delle rinunce a cui il nonno è andato incontro solo per il suo bene. Ma le regalerà anche il coraggio necessario a fare scelte ponderate per garantire alle persone che ama un futuro diverso.

Titolo: Non lasciarmi cadere
Autore: Emiliana Erriquez
Genere: Narrativa contemporanea
Editore: Amazon
Data edizione: 2016
Pagine: 167
Link all’acquisto: https://www.amazon.it/Non-lasciarmi-cadere-Emiliana-Erriquez-ebook/dp/B01M7RBOLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *