“Rita Levi Montalcini: aggiungere vita ai giorni” di Giuseppina Tripodi, Raffaella Ranise

“Rita Levi Montalcini: aggiungere vita ai giorni”

di Giuseppina Tripodi e Raffaella Ranise

 

recensione di Emma Fenu

 giorni

“Rita Levi Montalcini: aggiungere vita ai giorni” è un libro, curato da Giuseppina Tripodi e Raffaella Ranise ed edito da Longanesi nel 2013, che raccoglie, dalla fonte, dieci storie di grandi Donne del Novecento accomunate dalla partecipazione alla fondazione per l’Africa promossa da Rita Levi Montalcini.

 

 “Meglio aggiungere vita ai giorni che non giorni alla vita”.

Rita Levi Montalcini

 

Me le immagino queste Signore della scienza e della cultura.

Mi sembra di vederle, sedute attorno ad un tavolo ricoperto da un centrino a punto filet, intente a sorseggiare tè e a sventolarsi con un gesto elegante, mentre decidono cosa farne dell’umanità che hanno partorito.

Sono Tutte madri, alcune mamme, altre no, ma tutte consapevoli di essere figlie di un’Italia imbrattata di calcinacci, esito delle bombe, eppur strofinata di perbenismo e di sessismo, e di averne generato qualcosa di nuovo.

Hanno messo al mondo il nostro mondo, quello di cui la mia generazione è figlia.

Hanno studiato, consapevoli che l’istruzione rende liberi.

Hanno lavorato, consapevoli che nulla si ottiene senza fatica.

Hanno viaggiato, consapevoli che il confronto culturale è alla base di un’evoluzione globale.

Hanno lottato, consapevoli che la Storia ha per troppo tempo relegato le donne entro il perimetro angusto di un focolare.

Hanno parlato, urlato e scritto, consapevoli che una ricchezza ha valore solo se si tramuta in eredità per coloro che verranno.

giorni

Diamo un nome e un volto a queste Signore.

La prima è Rita Levi Montalcini: è lei che ha invitato le altre, sorelle nella scelta di vita e nella promozione di valori e diritti, per partecipare ad una fondazione a favore dell’Africa, affinché in essa venga garantita e potenziata l’istruzione femminile.

Là, dove il primo uomo nacque, terra di Adamo, ma anche di Eva e Lucy, le donne sentono ancora di più l’esigenza di divenire protagoniste del proprio futuro grazie all’emancipazione che la scolarizzazione e lo studio ragionato possono consentire.

Continuiamo a conoscerle, le nostre Signore.

Sono altre nove stimate donne italiane, che, attraverso l’occasione offerta  dall’iniziativa della Levi Montalcini, una delle ultime prima della sua scomparsa, si raccontano con semplicità e sincerità.

Eccole, dunque: Carla Accardi, pittrice; Biancamaria Bosco, studiosa di letteratura americana; Chiara Castellani, medico di guerra; Nicoletta Conti, direttrice d’orchestra; Mariella Devia, soprano; Micol Fontana, stilista; Carla Fracci, ballerina classica; Margherita Hack, astrofisica; Maria Luisa Spaziani, scrittrice e poetessa.

Pur partendo dall’assunto, affermato dalla Levi Montalcini, che la combinazione dei cromosomi x e y, i quali determinano il sesso, è puro esito del caso e, in virtù di ciò, esso non determina l’affermazione della persona, queste che costellano il libro sono testimonianze prettamente femminili.

Sono Donne che incarnano modelli non stereotipati ed estremamente positivi, ben lontani da quelli veicolati dai media.

Sebbene non fosse necessario, data l’indiscussa fama di cui esse godono, ho voluto specificare il campo in cui ognuna è eccelsa, in modo da evidenziare il primo elemento di comunanza fra esse, ossia la capacità e la caparbietà di affermarsi in contesti ad assoluta predominanza (e dominanza) maschile.

Ma non è il solo: tutte dimostrano saggezza, lungimiranza, oggettiva consapevolezza e, soprattutto, speranza e fiducia nel futuro, il tempo incognita che appartiene ai giovani e ad essi deve essere donato, con gli strumenti necessari per renderlo migliore.

Il futuro che è fatto di giorni ma che è, soprattutto, nutrito di passione e dissetato di determinazione affinché sia femmina e partorisca la Vita.   

 giorni

Titolo: “Rita Levi Montalcini: aggiungere vita ai giorni”
Autori: Giuseppina Tripodi, Raffaella Ranise
Edizione: Longanesi, 2012
Link d’acquisto:
https://www.amazon.it/Rita-Levi-Montalcini-aggiungere-giorni/dp/8830434647/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1486579036&sr=8-2&keywords=montalcini

 

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *