“Come ali di farfalla” di Maria Rosaria Belfi

“Come ali di farfalla” di Maria Rosaria Belfi

Recensione di Liliana Sghettini

Il racconto "Come ali di farfalla" di Maria Rosaria Belfi, Apollo Edizioni è il palpito della vita che rimbomba ovunque,

E se un giorno, lontani dal vostro paese veniste a sapere che è scoppiata la guerra!?

Probabilmente non ci avete mai pensato, normale, la vostra realtà è quella di vivere in “pace”. Esistono luoghi nel mondo dove invece sono abituati ai conflitti. Paesi dove si va a dormire con l’assordante rumore delle bombe che piovono dal cielo e ci si sveglia con incessanti sirene che urlano dolore.

Uno di questi è la Siria e Fareeda, la protagonista di “Come ali di farfalla” è siriana. Sara, insegnante toscana,  è un sua cara amica che con apprensione la porta sempre nel suo cuore.

E cosa fareste se la vostra terra fosse costantemente sotto assedio? Probabilmente traslochereste. Raccogliereste le vostre poche e indispensabili cose e cerchereste un altro luogo dove ricostruire la vostra esistenza con una nuova dignità, lasciando a malincuore quella vecchia sgretolarsi tra le macerie…

Fareeda no, abita in Siria e vuole restarci, arriva in Italia per incontrare la sua compagna di università ma il richiamo dell’amore per la sua terra e per il suo popolo è più forte. Fareeda no, vuole essere d’aiuto e lavora in un ospedale da campo dove l’equilibrio tra la vita e la morte ti schiaffeggia ogni santo giorno. Fareeda no, vuole addirittura che sua figlia, frutto dell’amore per un uomo forte e coraggioso come lei, nasca in Siria in una notte dove la luce della vita biancheggia il cielo al pari dell’esplosione di nuove incessanti bombe.

Fareeda è una donna, un simbolo del coraggio e della forza di un popolo, di tutti i popoli che ostinatamente si aggrappano alla speranza del cambiamento.

Il racconto “Come ali di farfalla” di Maria Rosaria Belfi, Apollo Edizioni è il palpito della vita che rimbomba ovunque, a prescindere dall’ottusa volontà dell’uomo che cieco d’odio distrugge, laddove il dono dell’amore continua invece a germogliare.

L’autrice in punta di piedi traccia un delicato, fulmineo ma intenso racconto sull’amicizia, sul coraggio, sulla condivisione e sulla tanto preziosa speranza che accomuna tutti coloro che, gocce nell’oceano, riescono a scardinare l’odio dei conflitti.

Un caloroso ringraziamento a Rosaria Belfi per questo racconto, dolcemente illustrato come fiaba,  da Antonella Chiappetta.

Nome libro: Come ali di farfalla
Autore: Maria Rosaria Belfi
Genere: racconto
Editore: Apollo
Data edizione: 2017
Pagine: 59
Prezzo 5,00 euro

Maria Rosaria Belfi

Sinossi

“Salii su un autobus inverosilmilmente affollato. Etnie diverse miravano a sorreggersi alle appostite maniglie come nella vita cercano gli appigli della speranza per ritrovare i giusti parametri di un’umanità frantumata, alla deriva. Riconibbi una ragazza siriana che indossava gli abiti tradizionali e sostava col suo bambino nel passeggino, nello spazio riservato. Non potrei fare a meno di fare una carezza al piccolo che mi ricambiò con un sorriso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *