“Silenzi messaggeri” di Stefania Meneghella

“Silenzi messaggeri” di Stefania Meneghella

   Recensione di Franca Adelaide Amico

silenzi

 

Messaggero il titolo del romanzo della nostra giovane e brava scrittrice, Stefania Meneghella.

Nel frastuono assordante e nella violenza dei nostri giorni, una flebile e poderosa voce si leva e “grida” attraverso le pagine di un libro che rappresenta una modalità insolita e originale di intendere la vita e l’amore.

Due giovani, un ragazzo e una ragazza, si innamorano, si incontrano e coronano il loro amore: niente di più scontato nell’ossatura di una trama semplice e, se vogliamo, banale.

La penna di Stefania Meneghella, però, trasforma tutto ciò attraverso l’introduzione di una presenza che fa da protagonista. IL SILENZIO.

La storia dei due giovani è intrisa di silenzio, nel silenzio i due si conoscono, vivono nel silenzio.

Il silenzio e la luna saranno messaggeri del loro amore.

È un amore tenero e romantico, puro, come un bianco fiore di campo umile e forte.

Originalissimo lo stile, ricco di riprese e ripetizioni, quasi che l’autrice voglia cantarci questa storia.

Ha il ritmo delle storie tramandate oralmente, il romanzo di questa giovanissima autrice poco più che ventenne.

E così, cullati da un ritmo altalenante e sognante, noi lettori, ci avviamo alla conclusione della storia d’amore.

Ma, nulla, in verità, è mai concluso e lo sguardo fisso al chiarore della luce lunare è presagio di un nuovo domani.

Perché il profondo messaggio dell’ autrice è che, per quanto grande sia la nostra sofferenza, la fiducia nel potere terapeutico della natura ci porterà a medicare le nostre e le altrui ferite.

Un’opera di poesia in prosa. Un’autrice che fa già, meritatamente, parlare di sé.

Sinossi

Jamie e Schlomo non si sono mai realmente incontrati: nessun contatto, nessuna parola detta, solo silenzio.

Un silenzio dentro il quale ciascuno ha trovato la sua dimensione, il suo spazio per essere coraggiosamente sé stesso, per dimenticare o almeno ignorare per qualche istante quella voce che insistente lo richiama alla dura realtà.

Schlomo suona il violino e le sue note, trasportate dal vento, arrivano ai polmoni di Jamie, che le respira e le trasforma in parole scritte.

Ad unirli una corrispondenza di sentimenti, la consapevolezza che da qualche parte, in questo cosmo, l’altro esiste e tanto basta.

Al di fuori di questa dimensione il mondo può essere crudele, come crudele è chi vi abita ed è capace di distruggere in un attimo l’innocenza di una bambina.

Ma il mondo può anche essere tenero, come il volto di chi, nel momento più difficile, ti tende la mano, ti abbraccia e traccia la strada per un futuro migliore.

Non resta che seguirla e, in un continuo cercarsi, provare a domare il caos e a restituire silenzio all’anima.

Titolo: Silenzi messaggeri
Autore: Stefania Meneghella
Edizione: Gruppo Albatros il filo, 2016
Link d’acquisto:

https://www.amazon.it/Silenzi-Messaggeri-Meneghella-Stefania-ebook/dp/B01G691N7W/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1493031576&sr=8-1&keywords=meneghella

Emma Fenu

Nata e cresciuta respirando il profumo del mare di Alghero, ora vivo, felicemente, a Copenhagen, dopo aver trascorso un periodo in Medio Oriente. Sono Laureata in Lettere e Filosofia e ho, in seguito, conseguito un Dottorato in Storia delle Arti. Scrivo per lavoro e per passione. Mi occupo da anni di storia delle Donne, critica, letteratura al femminile e iconografia di genere; tengo un corso di scrittura creativa; recensisco libri, intervisto scrittori; organizzo e partecipo ad eventi culturali; gestisco siti e blog dedicati al mondo della cultura, fra cui "Cultura al Femminile".Ho pubblicato un saggio, "Mito e devozione nella figura di Maria Maddalena", un romanzo - inchiesta, "Vite di Madri. Storie di ordinaria anormalità", sul lato oscuro della maternità, racconti, fiabe e poesie e una saga familiare, "Le dee del miele", che si snoda in una Sardegna intrisa di mito e memoria, dove sono le donne le custodi della vita e della morte. Scrivo fiabe, racconti e collaboro per varie antologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *