“Caro 2097” di Franca Adelaide Amico

“Caro 2097” di Franca Adelaide Amico

Contest Lettere al Femminile

Caro 2097

Caro 2097,

ti scrivo da una camera ormai “vecchio stile”: ho accanto a me, appoggiati su un tavolo, il tablet e lo smartphone.

Mi viene da sorridere nel pensare che noi, esseri umani del 2017, reputiamo “alta tecnologia” tutto ciò che ci circonda.

So che questi sono, per te, orpelli inutili e, perciò, sento che anche tu te la stai ridendo.

Nel luogo in cui tu ti trovi, caro 2097, non serve il pc e non serve nemmeno la parola o la scrittura.

C’è già chi ha sviluppato più della metà delle facoltà cerebrali e perciò è in grado di far uso della telepatia, della telecinesi e del teletrasporto.

Mi chiederai, allora, perché ti scrivo, perché scrivo a degli esseri che sono ormai orientati verso un percorso che non prevede più l’uso della scrittura.

Ecco, caro 2097, mi rivolgo a quella minoranza di esseri umani ancora “vecchio stile”, a quei pochi che ancora sono in cammino verso l’evoluzione. Mi rivolgo a loro affinché non dimentichino.

Affinché facciano ricordare.

Affinché facciano ricordare alle generazioni future quanto sangue e quante lacrime e quanta violenza gli uomini hanno causato prima di arrivare alla piena consapevolezza e di giungere all’età dell’oro, quella che tra qualche decennio dopo di te, arriverà.

È il ciclo della storia, e tu lo sai bene, caro 2097, e ridi dall’alto della tua saggezza.

Ma, questa volta, starai ad ascoltarmi.

Ti prego, consegna questa lettera a tutti coloro che si trovano a metà della loro evoluzione.

A tutti quelli che sanno ancora leggere.

La memoria può sconfiggere il male. Solo la memoria consapevole.

E che questa memoria rimanga impressa idelebilmente nei secoli e nei milllenni. Perché l’uomo non commetta più gli errori del passato, perché si possa, davvero e per sempre, vivere in un’eterna età dell’oro.

Dal 2017

Franca Adelaide Amico

Maria Cristina Sferra

Maria Cristina Sferra, giornalista professionista e graphic designer. Insaziabile lettrice, scrive per lavoro e per passione. Autrice indipendente, ha pubblicato il romanzo “A mezzogiorno del mondo (una storia d'amore)”, la silloge poetica “Il soffio delle stagioni”, la raccolta di racconti rosa "L'amore è una sorpresa".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *