“La ricetta del vero amore” di Nicolas Barreau

La ricetta del vero amore di Nicolas Barreau

recensione di Maria Lucia Ferlisi

 

 

La ricetta del vero amore ci parla d’amore, quello forte, indimenticabile e vero.

Ogni amore della nostra vita ha un luogo speciale nel nostro cuore, ma il primo amore ha un luogo unico ed esclusivo, il primo amore è indimenticabile, sarà un luogo comune, sarà banale, ma è la pura e semplice verità!

Non si può dimenticare il primo battito anomalo del nostro cuore, nemmeno i rossori, i balbettii, i sorrisi un pò da ebete o lo sguardo perso nel nulla.

Per non parlare del primo appuntamento, del cuore che batte a mille. Che dire poi del primo bacio, delle vibrazioni e delle vertigini provate.

Potranno passare decenni, ma se chiudi gli occhi e ripercorri i ricordi, avverti ancora le stesse magiche sensazioni, come se il tempo si fosse fermato, all’interno di una bolla immaginaria che ne preserva l’ingiallimento del tempo.

Se questo amore ha faticato a nascere, se hai lottato per conquistarlo, se sei passato inosservato ai suoi occhi, masticando bocconi amari, giorno dopo giorno, ascoltando le sue avventure amorose, rimarrà ancora più impresso nel cuore e nella mente.

Il Primo Amore è, senza se e senza ma, INDIMENTICABILE.

Ed è quello che ci racconta Henri, protagonista del romanzo di Nicolas Barreau “La ricetta del vero amore” uno studente impacciato che si innamora di una studentessa bellissima, dagli occhi acquamarina e dal sorriso impertinente.

Bella, socievole, estroversa, ma immancabilmente ritardataria,

“Valérie Castel era fisiologicamente incapace di essere puntuale. Per qualche strano motivo, però, il suo atteggiamento non faceva arrabbiare nessun….anche i docenti più severi ascoltavano aggrottando le sopracciglia e trattenendo luna risata per le storie originali che Mademoisselle Castel imbastiva per la gioia generale..”

Ed è per un suo ritardo ad una lezione universitaria che Henry la nota, non solo per l’aspetto fisico, ma per le strabilianti scuse per giustificare i suoi ritardi.

Nasce una forte amicizia, condividono gli stessi interessi ed amano entrambi i libri, e gli stessi autori.

Sembrerebbero la metà di una stessa mela, peccato che Henry per Valérie è solo un amico.

Lei non è innamorata o, forse, così sembra a lui, giovane studente al primo vero innamoramento, inesperto, timido, impacciato e con la conoscenze delle ragazze pari a zero.

“Per me lei non era solo un corpo desiderabile e due begli occhi. Io la amavo. Amavo le sue scuse assurde a cui nessuno credeva.
Amavo la sua insopportabile mania di parlare di un libro fin nei minimi dettagli…Amavo il suo modo di sistemarsi il basco …Amavo sentirla cantare spensierata Milord, anche se era uno strazio…  E amavo quella minuscola pagliuzza marrone nel suo occhio sinistro…” 

 

Si salutano per le vacanze e quando si rincontrano all’Università, lei gli racconta del suo nuovo amore, italiano, bello, abbronzato spavaldo e ricco.

Come potrà competere con un fidanzato così? Non gli resta che abbandonarla, non farsi più vedere, non esserle più amico.

Oppure lasciare che le sue doti da cuoco possano far breccia nel cuore di lei.

A volte il destino può regalarci grandi opportunità: in un mercatino di libri, Henri scova un piccolissimo ricettario di infusi e pozione magiche per far innamorare. Un segno del destino.

Riuscirà Henri a coronare il suo sogno d’amore per la ritardataria Valérie?

“quel venerdì , per la prima volta in vita sua, Valérie Castel non arrivo in ritardo….
“sono in anticipo” Valérie, guance arrossate, cappotto azzurro e basco, sorrideva impacciata. Odorava di pioggia e teneva in mano un cestino di ciliege.”

La ricetta del vero amore è un romanzo breve di Nicolas Barreau.

La trama scivola leggera come la pioggia che bagna la giovane studentessa. Una storia che ci lascia col sorriso sulle labbra e ci fa tornare indietro nel tempo, alla nostra adolescenza e ai primi amori al tempo della scuola, o delle mele per restare in Francia, luogo scelto dall’autore in tutti i suoi libri, come scenario perfetto per l’amore.

L’atmosfera del romanzo è gioiosa, divertente, dolcemente romantica e teneramente magica, ci incanta e ci seduce con la freschezza dei primi amori.

Assaporiamo anche i suoi piatti magici e ne sentiamo il profumo che ci rapisce, il buon vino, le spezie, la magia.. Come possiamo resistere, siamo ammaliate anche noi da quella

“falce di luna così luminosa e vicina che bastava allungare una mano per poterla toccare”

Care lettrici non fermatevi sul numero delle pagine, una storia può essere bella anche se breve, inoltre è corredata da una serie di ricette da provare assolutamente!

Sinossi

 

Valérie Castel è sempre in ritardo, ma inventa scuse così fantasiose che nessuno riesce ad arrabbiarsi con lei.

È socievole ed estroversa, ed è una delle ragazze più popolari della Facoltà di lettere della Sorbonne.

Henri Bredin è sempre puntuale. Vive in una piccola mansarda fatiscente in rue Mouffetard insieme a un altro studente e alla sua gatta nera.

È serio, timido e un po’ goffo, e si trova molto più a suo agio nascosto dietro a un libro o dietro ai fornelli che davanti a una donna.

Quando Valérie e Henri si conoscono, è chiaro che l’amore può scoccare solamente in una direzione.

Con il passare del tempo i due diventano amici, ma come può Henri sperare di catturare anche solo per un istante i bellissimi occhi color acquamarina di mademoiselle Castel?

La situazione peggiora quando, durante una vacanza in Italia, Valérie si innamora di un uomo attraente, sicuro di sé e di dieci anni più grande di Henri.

Certo di non aver nessuna chance di battere il rivale, il poveretto è distrutto.

Ma, poco dopo, curiosando tra le bancarelle di libri usati lungo la Senna, Henri fa un’interessante scoperta, un vecchio libro rilegato in pelle rossa.

Si tratta di un manuale del sedicesimo secolo che contiene varie pozioni e strani infusi, e promette di svelare niente meno che la ricetta dell’amore eterno, l’elixir d’amour eternel.

Contrariamente a ogni logica, Henri decide di invitare a cena Valérie e di cucinare per lei un perfetto “menù dell’amore”.

Titolo: La ricetta del vero amore
Autore: Nicolas Barreau
casa editrice: Feltrinelli
Link d’acquisto:

 

https://www.amazon.com/La-ricetta-del-vero-amore/dp/880703090X

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *