“Maisie Dobbs” di Jacqueline Winspear

Maisie Dobbs

“Maisie Dobbs” di Jacqueline Winspear

Recensione di Elisabetta Corti

Londra, 1929. Maisie Dobbs è una giovane detective e psicologa che, lasciata la guida del suo mentore Maurice Blanche, sta per aprire il suo studio privato.

Sono passati nove anni dalla fine della grande guerra, eppure gli strascichi che ha lasciato un così tragico eventi si fanno ancora sentire.

Anche Maisie ne porta le conseguenze. Ma chi è, effettivamente, Maisie Dobbs?

Mentre il padre sogna per lei un futuro di riscatto, a 13 anni Maisie si ritrova a servizio dai Compton.

Quella che sembra essere la fine delle ambizioni per Maisie, si rivela essere invece la sua salvezza.

Scoperta a leggere nella grande biblioteca della residenza proprio da Lady Compton, a Maisie viene data una grande possibilità.

E la giovane non se la lascia sfuggire.

Il lettore però può intravedere già il prossimo ostacolo nella vita di Maisie e non solo: lo scoppio della Prima guerra mondiale.

Ed ecco che tutti si ritrovano nel caotico turbine che solo una guerra può portare. Giovani spediti al fronte, ed altri che camuffano la loro data di nascita per poter partire.

Anche Maisie, non ancora diciottenne, utilizza questo stratagemma, e si ritrova infermiera da campo in Francia.

Al suo fianco, Simon. Simon, il medico che ha fatto breccia nel suo cuore, ma al quale chiede di non fare promesse prima della fine della guerra.

È grazie alla penna di Jacqueline Winspear che possiamo leggere le avventure di Maisie.

Le sue indagini si svolgono nel dopoguerra, ed alla guerra spesso sono ricollegate. E tra una scoperta e l’altra, dei flashback ci raccontano la vita di Maisie.

Non sempre in maniera lineare, ma mentre Maisie risolve i suoi casi, il lettore mette un pezzo di puzzle nella vita di questa donna intraprendente e tenace.

I casi e la storia di Maisie fanno parte di una serie.

Il primo capitolo, “Maisie Dobbs” è stato pubblicato nel 2004. Ad esso seguono altri 13 libri (circa uno l’anno), in cui il passato ed il presente di Maisie si svelano.

Il personaggio prende corpo a pari passo con i diversi casi che la detective si trova a dover risolvere.

La scrittura di Jacqueline Winspear è molto coinvolgente. I casi non sono mai banali, invitano il lettore a continuare la lettura.

Ogni capitolo crea curiosità perché, pur concludendosi con la risoluzione del caso, lascia intravedere qualcosa di più di Maisie e della sua vita.

Una serie davvero interessante, con una protagonista affascinante tutta da scoprire!

 

Puoi acquistare il libro qui.

 

Titolo: Maisie Dobbs
Autore: Jacqueline Winspear
Editore: Sonzogno

 

Sinossi

Londra 1929. La protagonista – trentenne di umili origini, avventurosa e piena di risorse – fonda un’agenzia investigativa.

Il primo cliente che bussa alla sua porta resta a bocca aperta nel trovarsi di fronte a una donna, ma dopo lo scetticismo iniziale decide di affidarle comunque il suo caso, visto che in apparenza sembra un banale tradimento.

Da un po’ di tempo sua moglie esce frequentemente da casa, mentre lui è a lavoro, adducendo pretesti che non corrispondono al vero. Seguendola, l’investigatrice imbocca una strana pista che passa per un cimitero occupato da vittime della Grande Guerra e per un’inquietante casa di riposo per reduci.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *