“I furono Best Seller di Caf – Dicembre: ed. speciale”

Donne. Semplicemente.

“I furono Best Seller di Caf – Dicembre: ed. speciale”

di Altea Alaryssa Gardini

Salve a tutti voi,

pensavate mi fossi dimenticata? Che non avessi trovato il modo di pensare ai nostri best seller del mese scorso? Che una valanga mi avesse investita e non potessi darvi i preziosi consigli delle nostre fantastiche grandi distributrici di gioia?

Ebbene, vi sbagliate!

Pensavo, in tutto questo tempo, a come rendere speciale il mese scorso. Infesto, bonariamente, il vostro Natale passato, raccontandovi il mio sogno di bambina.

Ho sognato tanto lo scorso Dicembre, ho sognato di vivere in fantastiche storie di altri tempi. In tutto il mio vagheggiare ho pensato a voi, vi vedevo insieme a me mentre costruivamo pupazzi di neve e ci scaldavamo tutti insieme davanti al caminetto con una cioccolata calda.

Vi sarebbe piaciuto?

Come tutte le feste dal sapore antico, ho rispolverato cinque vecchi titoli sempre attuali e vi propongo quello che avrebbero letto i noi stessi del passato, davanti al camino. Vi va di venire con me?

Dai proviamo! Solo per questa volta, solo per il Natale e il Dicembre passato.

Quinto posto

La signora Austen è sempre una di noi e ho deciso di terminare in bellezza l’anno del suo anniversario citando uno dei suoi maggiori successi.

Titolo: Orgoglio e Pregiudizio
Autore: Jane Austen
Edizione: Giunti editore
Pagg.: 496
Dicembre

Elizabeth Bennet è carina, brillante, una perfetta ragazza da marito. Ma, a differenza delle sorelle e in barba ai consigli della madre, non smania per darsi in sposa al primo pretendente. Ha un sogno: vuole innamorarsi e una vera eresia per i suoi tempi – sposare l’uomo che ama. Non sembra cosa facile, ma quando si presenta alla porta di casa Bennet un nuovo interessante vicino, il giovane Mr Darcy, il più appare fatto. Lui è bello, intelligente, pieno di fascino, eppure le cose tra i due non riescono a ingranare e tra fraintendimenti, pettegolezzi, reciproche incomprensioni sembra proprio che Lizzy e Darcy non vogliano rassegnarsi ad ammettere quello che i loro cuori hanno già perfettamente capito.

Link all’acquisto:

Quarto posto

Questo classico è stato anche’esso oggetto di numerosi film e, di recente, sta per essere riproposto in un nuovissima veste. Chi se non Louisa May Alcott può impersonare il Natale? Chi se non le quattro sorelle March?

Titolo: Piccole Donne
Autore: Louisa May Alcott
Editore: Fanucci Editore
Pagg: 364
dicembre

Crescere non è facile per le sorelle March: il padre è stato richiamato alle armi nel corso della guerra di secessione americana, e da allora la famiglia è stata affidata alle cure della madre. Meg è la sorella maggiore, assennata e gentile, Jo è quella più ribelle e anticonformista, Beth è timida e riservata e infine c’è Amy, la piccola di casa. Le quattro adolescenti si dimostrano molto unite nel l’affrontare le difficoltà quotidiane, l’assenza del padre e le ristrettezze economiche. Tra piccoli e grandi eventi, e circondate dall’affetto della fedele domestica Hannah e dall’amicizia del benestante vicino di casa Laurie, ognuna di loro seguirà le proprie ambizioni, e da piccole donne si trasformeranno in donne autentiche, capaci di affrontare le avversità della vita. Introduzione di Beatrice Masini. Età di lettura: da 9 anni.

Link all’acquisto:

https://www.amazon.it/Piccole-donne-integrale-Louisa-Alcott/dp/8834730437/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1515245879&sr=1-1&keywords=piccole+donne

Terzo posto:

Altro anniversario importante dell’anno scorso ci porta alla riscoperta dello Schiaccianoci. Sono passati 100 anni da quando venne messo in scena il balletto. Vi propongo, quindi, Lo schiaccianoci di Dumas.

Titolo: Storia di uno schiaccianoci. Favola di Natale
Autore: Alexandre Dumas
Editore: Interlinea
Pagg.: 190
Dicembre

A Natale la piccola Marie riceve in regalo un buffo schiaccianoci dalle sembianze umane e dai denti aguzzi, “un delizioso omino che, appoggiato malinconicamente al tronco dell’albero di Natale, aspettava silenzioso e impassibile che arrivasse anche il suo turno per essere visto”. Subito diventa il giocattolo preferito della bimba, che insieme con lui vivrà fantastiche emozioni, avventurandosi nel regno delle bambole e sconfiggendo il malvagio re dei topi. Questa immortale fiaba natalizia, che ispirò Cajkovskij per il suo celebre balletto “Lo Schiaccianoci”, è ora riproposta in una nuova traduzione, con le innumerevoli illustrazioni dell’edizione originale pubblicata da Dumas. Età di lettura: da 9 anni.

Link all’acquisto:

https://www.amazon.it/Storia-uno-schiaccianoci-Favola-Natale/dp/8868571048/ref=sr_1_11?s=books&ie=UTF8&qid=1515246338&sr=1-11&keywords=favole+natale

Secondo Posto

Non esattamente natalizio ma il Dicembre scorso ci ha portato nelle sale cinematografiche a vedere “Assassinio all’Orient Express”. Quindi perchè non riproporre davanti al nostro immaginario caminetto anche il classicissimo giallo di Mrs Agatha Christie.

Come molte persone in questo momento, i personaggi sono bloccati nella neve a bordo del famoso treno.

Titolo: Assassinio sull’Orient Express
Autore: Agatha Christie.
Editore: Mondadori
Pagg.: 278
Dicembre

Salito a bordo del leggendario Orient Express, l’impareggiabile investigatore Hercule Poirot è costretto a occuparsi di un efferato delitto. Mentre il treno è bloccato nella neve, infatti, qualcuno tra i passeggeri pugnala a morte il ricco signor Ratchett. Evidentemente l’assassino deve nascondersi fra i viaggiatori, ma nessuno di loro sembra avere motivo per commettere il crimine. Un’indagine complicata attende l’infallibile detective. Età di lettura: da 11 anni.

Link all’acquisto:

Primo Posto

L’autore del Natale per eccellenza, a mio modesto parere. Charles Dickens è anche lui arrivato al cinema nel mese di Dicembre e ci ha portato nel suo fantastico mondo. Quindi, per voi, propongo…

Titolo: Racconti di Natale
Autore: Charles Dickens
Editore: Mondadori
Pagg.: 530
dicembre

I racconti pubblicati in questa raccolta uscirono in un unico volume nel 1852. L’intento di Dickens era di scrivere delle fiabe per grandi e piccini in grado di suscitare sentimenti d’amore e tolleranza verso il prossimo e di risvegliare la coscienza sociale di una società sonnecchiante e sazia come quella vittoriana. Solo tre di questi “Racconti di Natale” sono ambientati nel giorno più gioioso dell’anno, ma tutti hanno come comune denominatore l’immagine della famiglia raccolta intorno al focolare domestico, emblema stesso della Londra del tempo e desiderio di tutti i personaggi dickensiani.

Link all’acquisto:

Vi é piaciuto questo nostro viaggio nel Dicembre e nel Natale passato? Vi auguro di cuore un Buon Nuovo Anno pieno di Magia!!!

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.