“I guerrieri di Wyld” di Nicholas Eames

Pubblicato da Alaryssa il

“I guerrieri di Wyld. L’orda delle Tenebre”

di Nicholas Eames

Recensione di Altea Alaryssa Gardini

Wyld

Ero una bambina quando accadde.

Tutte le bambine sanno che il loro papà è un eroe, il mio lo è stato davvero.

Al tempo non lo sapevo, non quando lo zio Gabriel venne da noi con gli occhi arrossati e la paura nelle mani.

Conoscevo molte delle storie che il mio papà mi raccontava, di lui e dei suoi amici, ma anche a nove anni sai che i racconti della buonanotte contengono un misto di leggenda e di fantasia. Avrei voluto saperlo ma questo non le ha mai rese meno speciali, perché era la voce del mio papà che me le raccontava.

Lo zio Gabriel venne a chiedere aiuto, quel tipo di favore che puoi chiedere solo al migliore degli amici, solo ad un fratello.

Raggiungere Castia, attraversando il Wyld.

La città era assediata, sarebbero morti tutti e tra loro Rose: la figlia di Gabriel.

Mio padre, credo fosse spaventato, disse che non ci avrebbe lasciato per infilarsi in una situazione disperata e, credo anche, perché riaffrontare il suo passato, tutto quello accaduto prima che mia madre ed io entrassimo nella sua vita, lo terrorizzava a morte.

Anche i papà hanno paura.

Anche i papà hanno bisogno di una spintarella.

Il mio aveva bisogno del coraggio di un bambino, o di una bambina in questo caso.

Nella mia testa il discorso che gli feci non faceva una piega, la figlia dello zio era in un enorme pericolo e io feci una domanda semplice:

“Ma se fossi io andresti, vero, papà? Se fossi lontana e prigioniera dei cattivi? Verresti a salvarmi?”

E la risposta a quella domanda cambiò la vita di tutti noi:

“Se fossi tu, niente al mondo potrebbe fermarmi.”

Poche parole, dei suoni modulati proferiti da una voce calma ma dal tono lapidario.

Io e la mamma saremo state al sicuro ma Rose non lo era affatto e, come vi ho già detto, tutte le bambine sognano di essere salvate dal proprio papà.

La figlia di zio Gabriel non era certo un’eccezione alla regola.

Così mio padre tornò ad essere Clay “Manolenta” Cooper e, insieme ai suoi vecchi compagni d’arme: i Saga, partì alla volta dell’impresa più disperata di sempre.

Insieme avrebbero affrontato loro stessi, tutto il Wyld e persino un’orda di creature terrificanti, pur di riportare a casa Rose.
Non è mai importato che Rose fosse grande e che sapesse badare a se stessa, avrebbero affrontato l’inferno pur di salvare quella bambina, che era un po’ me e un po’ i figli di tutti coloro che hanno partecipato alla battaglia.

Ho saputo di come si fossero svolti i fatti solo da grande, dalle storie di papà e dai libri che ne hanno parlato.

Mio padre è un eroe, ora lo sanno tutti.

Tally Cooper

Link all’acquisto:

Sinossi:

I giorni di gloria sono ormai finiti. Ma c’è un’ultima battaglia da combattere…

Ogni sera, Clay Cooper entra nella solita locanda. Ogni sera, qualcuno ricorda le imprese dei Saga, la leggendaria banda di mercenari che ha segnato un’epoca.

Ogni sera, Clay ascolta i giovani parlare del coraggio di quei guerrieri, ignari del fatto che uno dei Saga è seduto proprio lì, accanto a loro. Ma a Clay non importa. Quei tempi sono finiti, ed è come se il suo passato non gli appartenesse più.

Ma poi, una notte, alla sua porta bussa Gabe, il vecchio comandante della banda. Gabe è l’ombra del condottiero che fu, eppure nei suoi occhi arde ancora la fiamma della guerra. Ed è determinato a ritrovare la figlia, scappata di casa per andare a difendere la repubblica di Castia dall’invasione di una devastante orda di orchi e mostri.

All’inizio, Clay non vuole essere coinvolto: ha la sua famiglia cui pensare. Tuttavia non può ignorare che quella minaccia incombe anche su di loro.

Senza rinforzi, Castia è condannata e l’orda continuerà la sua marcia di morte.

Ma i rinforzi non arriveranno, perché il solo modo per raggiungere Castia è superare il Wyld, un luogo infestato da pericoli e orrori inimmaginabili. Un luogo da cui nessuno è mai uscito vivo.

Tranne i Saga.

Loro sono gli unici ad averlo attraversato ed essere sopravvissuti per raccontarlo. Ha ragione Gabe, devono rimettere insieme la banda. Insieme, potrebbero essere l’ultima speranza dell’intera stirpe degli uomini…

Titolo: I guerrieri di Wyld. L’orda delle tenebre
Autore: Nicholas Eames
Editore: Nord
Anno: 2018

Potrebbe interessarti anche:

“La Lama del Dolore” di Marco Davide

“Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali” di Ransom Riggs


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.