“Coco Chanel” di M. I. Sanchez Vegara e A. Albero

Semplicemente, donne.

“Coco Chanel” di M. I. Sanchez Vegara e A. Albero

“Coco Chanel”

di M. I. Sanchez Vegara e

A. Albero

recensione di Emma Fenu

Chanel

Coco Chanel, biografia della celebre stilista francese rivisitata per l’infanzia, è scritta da Maria Isabel Sanchez Vegara, illustrata da Ana Albero e edita in italiano, all’interno della collana “Piccole donne, Grandi Sogni, da Fabbri nel 2017.

Gabrielle è solo una bambina quando, dopo la morte della mamma, deve recarsi in un collegio di suore.

Non è facile per lei adeguarsi alle regole imposte.
Non è facile per lei adeguarsi alla massa.

Divenuta ragazza, la nostra protagonista decide di lavorare intensamente per inseguire il suo sogno, ossia diventare una donna indipendente e libera di essere se stessa: di giorno fa la sarta e di sera fa la cantante.

Il pubblico comincia a darle un nome breve che entrerà nella storia della moda: Coco.

Passano gli anni e Coco/Gabrielle affascina le signore parigine con le sue idee originali che promuovono un modello femminile elegante ma libero da scomodi corsetti e vistosi cappelli.

E così, con coraggio e abnegazione, nasce un marchio destinato a diventare icona di stile anche per gli anni successivi, conquistando star del cinema e esponenti della politica.

La storia di Coco Chanel, narrata in modo semplice e diretto e accompagnata da immagini in stile vintage, in armonia con l’intera collana, veicola un messaggio libero da pregiudizi e stereotipi sessisti.

Coco prima bambina, la cui condizione emotiva è palesata dalla curva all’ingiù che solca il volto di una bambola, e poi adulta è sempre riconoscibile grazie ai capelli a onde e alla maglia a righe orizzontali.

Si segue, così, il suo percorso evolutivo di donna di talento e di carattere, il cui profumo è una scia che attraversa epoche e continenti per evocare il fiorire di una delle più belle rose di Francia.

Link d’acquisto

http://www.fabbrieditori.eu/libri/piccole-donne-grandi-sogni-coco-chanel/

Sinossi

Coco fin da piccola amava cucire e crearsi dei vestiti.

Erano abiti diversi da quelli di tutte le altre bambine, e presto scoprì che vestire in modo diverso aiuta le persone anche a pensare in modo diverso.

Così decise che avrebbe liberato tutte le donne dall’obbligo di indossare vestiti scomodi e opprimenti, senza rinunciare all’eleganza.

Coco ha realizzato il suo sogno. E tu, che sogno hai?

Titolo: Coco Chanel
Autori: Maria Isabel Sanchez, Ana Albero
Edizione: Fabbri, 2017

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *