Letteratura contemporanea

Dall’inferno si ritorna di Christiana Ruggeri. Recensione di Giuseppina Biondi

Recensione di Giuseppina Biondi

Dall’ inferno si ritorna, Christiana Ruggeri, edito nel 2015 da Giunti editori.

Dall'inferno si ritorna

Dall’inferno si ritorna

Attraverso poco più di 240 pagine si racconta uno dei più sanguinosi massacri della storia contemporanea: il genocidio avvenuto nel Ruanda perpetrato da una frangia estremista dell’etnia degli hutu nei confronti della vicina etnia dei tutsi a causa di questioni socio-economiche.
A partire dal 7 Aprile del 1994, per 101 giorni, furono assassinate circa un milione di persone, un omicidio ogni dieci secondi. Una lotta all’ultimo sangue nata per tentare di sterminare un’intera etnia. Il tutto avvenne nella totale indifferenza delle potenze occidentali, le quali, nonostante le richieste di aiuto, intervennero solo per potare via i propri connazionali dal Ruanda al momento dell’eccidio.
La Ruggeri, in un libro coraggioso, crudo e straziante, racconta la storia vera di una bambina sopravvissuta alla violenza, alla crudeltà, ai massacri, agli stupri e al terrore che caratterizzarono quei tragici giorni di follia pura. La protagonista della storia è per l’appunto Berenice o Bibi, una bambina di soli 5 anni, che, dopo aver assistito allo sterminio della propria famiglia, riesce a scappare agli orrori che hanno devastato la sua terra. Bibi riesce a sopravvivere grazie alla bontà, al coraggio e alla solidarietà di gente incontrata per caso e anch’essa in fuga dalla morte e dalla desolazione. (altro…)

Recensioni

Il profumo del Sud di Linda Bertasi- Recensione di Giuseppina Biondi

Recensione di Giuseppina Biondi

<<La ‘Lanterna’ spiccava sul porto di Genova in tutti i suoi  centodiciassette metri.

Aguzzò la vista. Eccoli: i due grifoni che reggevano lo scudo con l’insegna di San Giorgio, una croce rossa in campo bianco, la coda e le ali alte, quasi a sfiorare la corona che li sormontava,

rigorosamente chiusa, simbolo tangibile di sovranità.

Sulla banchina, di fronte a lui, qualche parente venuto a tendere l’ultimo flebile legame con famigliari emigranti, ansiosi di lasciarsi la penisola alle spalle e di approdare su terre più fortunate e rigogliose.

Ansiosi di raggiungere il Nuovo Mondo, emblema di speranza e di futuro in quegli anni burrascosi.>> (incipit) 

 

Il Profumo del sud è un libro di Linda Bertasi pubblicato nel 2015.

12674639_10206788573847532_1831055214_n

SINOSSI: Porto di Genova 1858 – Venuta a conoscenza del suo scomodo passato, Anita Dalmasso decide di partire per il Nuovo Mondo. La traversata dell’Atlantico segnerà profondi mutamenti nella sua vita: l’incontro con l’affascinante uomo d’affari americano Justin Henderson e quello con Margherita Castaldo, liberale e impavida proprietaria terriera. Giunta a New York seguirà la nuova amica nella sua piantagione a Montgomery e qui sarà conquistata dalle bianche distese di cotone, dai profumi e dai colori del profondo Sud americano, con i suoi contrasti e le sue ingiustizie. Il destino avrà in serbo per lei non solo il rosso della passione, ma anche i travolgenti venti di guerra che si profilano all’orizzonte e che porteranno un’intera nazione alla guerra civile, sconvolgendo ancora una volta il corso della sua esistenza.
(altro…)