“Les Demeurées” di Jeanne Benameur

“Les Demeurées” di Jeanne Benameur Recensione di Ilaria Biondi   «On l’appelle La Varienne, qui sait pourquoi!»[1] Un nome di cui nessuno conosce le origini, che si perdono nel grigio opaco di un passato e di un’esistenza di cui il mondo nulla vuole sapere. Un passato e un’esistenza trincerati dietro le siepi…

Continua qui