Vignarola romana. Ricetta di Tiziana Viganò

Semplicemente, donne.

Vignarola romana. Ricetta di Tiziana Viganò

vignarola

(dose per una persona)

8 punte di asparagi

20 fagiolini cornetti bolliti

50 g piselli freschi già puliti

50 g fave fresche già pulite

8 foglie di insalata lattuga

1 carciofo

1 cucchiaio di olio evo, sale

prezzemolo, basilico, mentuccia

Contorno tipico primaverile, di tradizione romana, fatto con le verdure verdi e freschissime che nascono in quel periodo. Una volta pronta si può disporre su una base di pasta del pane per cuocere una pizza buonissima, o su pasta sfoglia o brisée, in questo caso con copertura. Le dosi sono come al solito per una persona, ma abbondare è d’obbligo: chi è a dieta si ricordi che non si abbinano mai i legumi (come piselli e fave in questo piatto) con altre proteine quindi la vignarola è un vero secondo piatto, a tutti gli effetti, cui si può abbinare una bella insalata fresca. L’abbondanza di fibre può dare disturbi a chi soffre di colite o diverticolite, ma tutti gli altri avranno solo benefici da questa squisita pietanza vegetariana e vegana!

In una padella fate appassire con poco sale la scarola a pezzetti per un paio di minuti: scolate il liquido che si forma e mettetela da parte. Nella stessa padella con l’olio mettete il carciofo tagliato a fettine sottili e le punte di asparagi a tocchetti, i piselli e le fave (se non volete sentire il gusto amarognolo togliete la pellicina esterna verde), fare rosolare, poi aggiungete mezzo bicchiere d’acqua, sale e lasciate stufare. Quando le verdure saranno cotte ma ancora croccanti unite la scarola, le erbe aromatiche tritate e se volete, ancora un filo d’olio: alzate il fuoco, fate asciugare e insaporire.

http://ilgustoeilgiusto.blogspot.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.