“Amorevoli asimmetrie” di Vanessa Sacco

Semplicemente, donne.

“Amorevoli asimmetrie” di Vanessa Sacco

“Amorevoli asimmetrie” di Vanessa Sacco

Recensione di Emma Fenu

Amorevoli asimmetrie. L’arte di fuggire ancor prima di essere inseguiti è un romanzo di Vanessa Sacco edito nel 2017 da Mezzelane.

Non spiegherò il titolo.

Lascio il gusto della soluzione dell’enigma al lettore  anche perché non c’è un solo scioglimento, ma ognuno può scoprire una sfumatura di significato.

Io stessa ne potrei mettere in luce una nuova scrivendo la recensione domani.

Amorevoli asimmetrie racconta una storia a scatole cinesi sfalsate, per cui, talvolta, per infilarne una in quella più piccola bisogna romperla, di cui la voce narrante è Lio, un quarantacinquenne insegnante di filosofia e ideatore di cruciverba per un nota rivista che, dopo aver lasciato Milano, si trasferisce per accudire il padre in una cittadina del Sud.

Nella sua vita apparentemente equilibrata irrompe Sam, un giovane alto e infantile che compare sulla scena nel pieno di una crisi di panico davanti ad una locandina che ritrae una donna dal collo tagliato.

Lio, con l’ausilio della propria compagna Melania, psicologa e drammaturga di fama, decide di creare un fumetto che gli farebbe guadagnare agognata fama rubando la folle immaginazione del ragazzo, convinto che la sua donna amata, Luna, sia morta rompendosi il collo. O forse no.

Nello snodarsi del romanzo si evince che chi recita la parte del furbo sfruttatore in realtà deve combattere con non poche psicosi e alienazioni: Lio è omosessuale non dichiarato, nemmeno a se stesso, grazie a un compromesso di bisessualità; si “prostituisce” per conseguire i propri scopi e per tutelare la propria immagine; è a propria volta vittima di un complotto decisamente meglio riuscito di quello da lui ordito ai danni altrui.

Melania, non è la donna matura e equilibrata, realizzata come persona e professionista, che si presenta alla comunità sociale: anche lei non ha chiarito la propria identità di genere ed è compulsivamente gelosa e manipolatrice.

Sam, l’unico che sembra denudarsi di corazze per esporre la propria fragilità di ex bambino traumatizzato, in realtà conduce il gioco con dissimulata disinvoltura.

E Luna?

Chi è? Qual è la sua vera storia? Dove si trova? Che connessione ha con l’incubo della donna dal collo tagliato che tormenta Sam?

Non resta che risolvere il rebus, quale tale romanzo è anche per la dimensione icastica, decifrando ogni immagine e associando la giusta combinazione di sillabe.

Lo stile di Vanessa Sacco è molto interessante e rivela ben oltre una semplice scelta stilistica nel periodare complesso, fatto di subordinate, virgole, incisi e parentesi.

C’è l’ironia di Manzoni, la caotica polimorfia di Gadda, l’inettudine e il flusso di coscienza di Svevo, il disincanto onirico di Calvino.
C’è un primo Novecento figlio del romanzo ottocentesco che si autodissacra e immola sul lettino di Freud e Jung.
C’è un’epoca contemporanea in cui i pensieri diventano fautori di realtà nello specchio di amorevoli asimmetrie.

Ossia? La soluzione, lo ricordo, spetta a voi.

Basta leggere il libro, ricordandosi che un buon enigmista coglie altre prospettive di analisi degli eventi, che esulano dal comune sentire, e non cerca sottotitoli, li ìdea.

Link d’acquisto

https://www.amazon.it/Amorevoli-asimmetrie-fuggire-essere-inseguiti/dp/8899964866/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1534408985&sr=8-1&keywords=amorevoli+asimmetrie

 

Sinossi

L’ambizioso Lio si imbatte nel problematico Sam, in preda a una crisi di nervi davanti a un cartellone pubblicitario raffigurante una donna col collo tagliato.

Nasce una conoscenza che catturerà Lio al punto da portarlo a disegnare gli incubi, le allucinazioni e tutti gli strani disturbi psichici del suo nuovo amico e a credere di poterne addirittura ricavare un fumetto.

Allo scopo però di realizzare il suo sogno Lio dovrà prima riuscire a svelare i segreti che l’amico ha custodito per quasi trent’anni, per appropriarsi del suo vasto mondo immaginifico.

Lio si imbatterà così nel personaggio di Luna, fanciulla amata e mai dimenticata dal suo bizzarro amico e sarà catturato dalla storia di Nemo Gareffi, padre di Sam, venuto a mancare prematuramente.

Lio dovrà fare i conti anche con i propri fantasmi: il compromesso mal digerito di trasferirsi dalla sua rampante Milano in una sperduta località del sud per obblighi morali verso suo padre; una relazione ancora non dichiaratamente naufragata con la propria compagna; un’identità di genere mai pienamente accettata.

Titolo: Amorevoli asimmetrie
Autore: Vanessa Sacco
Edizione: Mezzelane, 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.