“Un vuoto nella pancia. Lettera ad una maestra” di Francesca Sivo e Aurelia Leone

Semplicemente, donne.

“Un vuoto nella pancia. Lettera ad una maestra” di Francesca Sivo e Aurelia Leone

“Un vuoto nella pancia. Lettera ad una maestra” di Francesca Sivo e Aurelia Leone

Recensione di Emma Fenu

pancia

Un vuoto nella pancia. Lettera ad una maestra è un libro per bambini, scritto da Francesca Sivo e illustrato da Aurelia Leone, edito da Progedit nel 2018.

Non so se dovrei scrivere ora la recensione, dopo aver appena letto il testo.

Lo farò, però, è saranno parole di pancia anche le mie.

Il libro racconta la storia di una bambina nata da un mamma di pancia in un paese freddo e lontano, dove si parla una lingua diversa dall’italiano.

Trascorsi i primi anni in una struttura di accoglienza, ha poi trovato la sua mamma e il suo papà veri, quelli di cuore,  e una famiglia felice in cui essere amata e amare.

Tuttavia, il vuoto nella pancia resta.

È la mancanza delle fotografie di un tempo che è esistito; delle testimonianze di tutte le “prime volte” (la prima parola, il primo dentino, la prima febbre, il primo passo); del suono di un idioma che è melodia di radici e appartenenza; di un viso nel quale ritrovare il proprio taglio di occhi e la risposta a QUELLA domanda.

Il vuoto nella pancia fa male, a volte.

Rende arrabbiati, tristi, incapaci di comunicare.

Basta un abbraccio a colmare spazi, perché ognuno ha la propria storia, il proprio abisso, ma tutti abbiamo lo stesso bisogno di amore e di accoglienza.

Ho letto il libro, dalle parole poetiche e struggenti e dalle immagini di straordinaria bellezza, con emozione.

Io ho una vita bella e piena, un cuore e un cervello traboccante ma ho anche un vuoto nella pancia: lo hanno scavato i miei embrioni che non sono mai nati, così come lo aveva la mia nonna che adottò mia mamma e che in quel cuore-ventre con spazi infiniti ci ha sempre accolto tutte.

I vuoti sono spazi per accogliere.

Li abbiamo tutti, come tutti proviamo rabbia, dolore e solitudine.

Questo è un libro per tutti, racconta l’adozione ma, soprattutto, insegna l’empatia che ci regala la possibilità di capire, attraverso l’altro, noi stessi e i nostri vuoti, quelli che ci rendono alberi secolari adatti ad ospitare scoiattoli.

Link d’acquisto

https://www.amazon.it/vuoto-nella-pancia-Lettera-maestra/dp/8861943683

 

Sinossi

Ogni bambino è diverso, ogni storia è a sé.

Ci sono storie in cui il peso di un vuoto preme forte sulla pancia e sul cuore, lasciando imbrigliate lì tutte le parole.

E allora, da dove si comincia?

Come si supera la paura di raccontare?

“Maestra, vieni qui. Siediti vicino a me. È una bella giornata di sole, ma io non voglio andare in cortile a giocare. Stai qui vicino a me, maestra. Per favore, non te ne andare. Ti voglio raccontare”.

Età di lettura: da 7 anni.

Titolo: Un vuoto nella pancia
Autori: Francesca Sivo, Aurelia Leone
Edizione: Progedit, 2018

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.