“Fiocchi Fantasma e altre Meraviglie” di Margherita Benati

Semplicemente, donne.

“Fiocchi Fantasma e altre Meraviglie” di Margherita Benati

 

“Fiocchi Fantasma e altre Meraviglie” di Margherita Benati

Recensione di Lina Mazzotti

  Ficchi

 

“Pianta tanti fior e lascia ogni timor,

della poesia unico fior la vita è bocciolo d’amor!

Rose, viole e gelsomini, sono tutti miei bambini,

presto, presto, correte a me vicini!

Stringetevi al mio cuor, e ditemi ancor… la vita e bocciolo d’amor!”

In un mondo parallelo al nostro c’è il giardino di Azzurrino un luogo speciale e nel giorno del suo compleanno succedono avvenimenti fatati e avventurosi con la luna premurosa che segue con il cannocchiale. Un tappeto di petali trasporta Azzurrino in un paese dove nascono “le fiabe a sorpresa” e avvolte da una luce verde speranza stanno al calduccio lievitando. Vanno coccolate con cura e se ci si affida a loro possono succedere miracoli meravigliosi. Ma ci sono anche case curiose che vogliono scoprire il mondo e decidono di muoversi e partire in bicicletta. Inoltre c’è un castello dal fascino altero e misterioso della storia che si innamora della “Casetta in cielo” dal tetto dorato fatto di raggi di sole, dimora dei pensieri dolci e dolcissimi. Le storie continuano a descrivere un villaggio dopo l’altro e in un paese ricco d’indifferenza andarono ad abitare tre sorelle Birinbambò e un bel giorno il tetto della loro casetta si trasformò in un azzurro confetto che sapeva d’affetto. Le sorelle animate dalla loro generosità decisero di aprire una pasticceria “Dolcezze Affettuose” con il risultato che chi mangiava le loro paste stava bene.

“Trin trin trin, la genorosità non ha confini!”

Poi ci sono fattorie dove si trovano animali e uomini a vivere in armonia e a dare riparo per l’inverno a tre rondini.

“Ma la forza della vita non teme inverno. Il freddo della mente e del cuore è assai peggiore di qualunque inverno polare!”

Mentre a Londra succedono tanti fatti strani, come le avventure della Ciliegina d’Oro con tanti personaggi e avvenimenti di uno spasso unico per un divertimento assicurato. D’altronde tutto ha una spiegazione e il tempo è parte della magia della vita. Anche le nuvole carbone e la nebbia fruttata con Dolceluna e Mark e Bamba si muovono in modo misterioso e irreale ma si ricordano bene l’ultimo consiglio dato al mago Merlino:

“Non perdere più la fiducia in te stesso, giacché la magia della vita non può morire!”

I mondi fiabeschi si susseguono intrisi di positività e ogni oggetto è animato, portando con sé stupore e magia. Ogni cosa odora di buono spargendo una sensazione incantata per mantenere viva la capacità di sognare. Il linguaggio semplice e antico ci fa assaporare l’amore in tante sfumature unito allo stupore dei bambini nei sogni delle notti d’infanzia. In un miscuglio magico incontriamo Babbo Natale e la Befana, i Fiocchi Fantasma e Cuor di leone con molti bizzarri avvenimenti da rimanere sorpresi.

“Per ora mi basta e avanza la ferrea convinzione che,

nell’immensa libertà del pensiero, niente è più vero

dell’immaginazione perdinciliegia!”.

La libertà è sognare per rimanere bambini e riuscire a vedere il mondo a colori con i valori e gli insegnamenti positivi. Dimensioni che si incontrano: quella del mondo dei grandi, dei bambini e quella magica della fantasia, dove le pagine scritte diventano luoghi e grazie all’immaginazione ogni sogno può avverarsi.

Link d’acquisto: Amazon

Sinossi

 

C’era una volta, nel mio mondo di bambina, un posto incantato dove essere felice. Era fatto di semplice carta dalle immagini illustrare, e da altrettanto semplici parole stampate che volevo restassero sempre con me. Quei racconti mi avevano già dato tanto. Poi, da grande, la magia delle fiabe, che era rimasta sempre con me, un giorno ha preso le mie idee e la mia mano per dare vita a nuove storie immaginarie. Ecco dunque “Fiocchi Fantasma e altre Meraviglie”, dal quale vedrete uscire casette che se ne vanno in giro in bicicletta e rondini che volano sotto l’ombrellino acquistato al mercato della fantasia; potrete ascoltare la canzoncina profumata del Giardino di Azzurrino e assaporare tutta la generosità della Pasticceria delle dolcezze affettuose. E se tutto questo non bastasse a riscaldarvi, in una sera d’inverno potreste trovare rifugio e riparo presso le due piccole avventure di Mark Ingegno e la sua volpe Bambagina che, sono sicura, non vi direbbe di no. Infine, sulla strada del ritorno e già in vista del Natale, quando vi sarete inoltrati sul sentiero del bosco, vi sorprenderà l’alzarsi impetuoso del vento e il cadere silenzioso dei Fiocchi Fantasma… Questo le fiabe mi hanno donato, ora è per voi.

 

 

Titolo: Fiocchi Fantasma e altre Meraviglie
Autore: Margherita Benati
Editore: Panta edizioni, 2015

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.