Ana nel campo dei morti di AA. VV.

Ana nel campo dei morti di AA. VV.

Ana, campo, morti

Ana nel campo dei morti di AA. VV.

Recensione di Altea Alaryssa Gardini

Ana, campo, morti

Ana nel campo dei morti è la raccolta annuale dei racconti finalisti, i primi cinque, che hanno partecipato al concorso per racconti fantastici imbandito da RiLL: l’associazione Riflessi di Luca Lunare.

Non ha caso la collana che ospita queste annuali raccolte si chiama “Mondi Incantati”.

Addentrarvi tra le pagine dei mondi creati da questi autori dalla penna flautata vi condurrà in luoghi dove non siete mai stati ma che, dopo averli conosciuti, vi tratterranno con loro e ne vorrete sempre di più.

Chi mi segue, in realtà anche chi mi conosce poco, sa cosa penso del genere Fantasy o del Fantascientifico ma ve lo ripeto perché io non ne ho mai abbastanza di confessare il mio amore: sono spaccati di realtà, di mondi interiori e non solo. Non bisogna aver paura di tutto quello che sembra fantasia perché nasconde il nostro passato, il nostro futuro e, come allo specchio del mondo, siamo noi riflessi dagli occhi di chi riesce a cogliere la nostra immagine, bella o brutta che sia.

Non ci credete?

Dovete solo lasciarvi trasportare.

I racconti di quest’anno sono strabilianti. Ana nel campo dei morti, il racconto vincitore e che dona il suo titolo anche al nome della raccolta, mi ha commossa in una maniera che non credevo possibile.

“Ricorda sempre di ringraziare, Ana. Nulla è gratuito, nemmeno ciò che non è di nessuno. Tutto nel mondo, è posseduto da qualcosa, e i soli padroni non sono le donne e gli uomini. La foresta selvaggia ha degli animali che vivono al suo interno, il terreno ha le piante che se ne nutrono, persino il sole è posseduto dal cielo. E, ogni volta che prendi qualcosa che prima non ti apparteneva, o qualcosa agisce per favorirti, tu devi ringraziare. Tutto ha uno spirito, Ana. Tu, io, Gùgol, la felce, il sasso e il tetto della nostra casa, e agli spiriti si deve sempre mostrare gratitudine.”

Questo è solo un passaggio ma ci ho visto l’infanzia di una bambina che conosco.

Ma non c’è solo Ana, troveremo anche storia d’amore tra un ragazzo e Mil, conosceremo i particolari fratelli Marziani e, ve lo dico sussurrando perché non vorrei attirare l’attenzione di un gruppo di queste creature, ma è presente anche un esponente della razza dei Coboldi: Uno vi stupirà e forse in una notte di tempesta, mentre vi siete persi nel bosco, vi narrerà la sua storia.

Ma non è finita qui, perché all’interno di Ana nel campo dei morti troverete anche un viaggio tra i concorsi internazionali gemellati al Trofeo RiLL.

Sì, la magia è contagiosa e le anime affini si trovano e creano mondi fantastici.

Chi non ha mai desiderato conoscere una telepate? Magari l’ultima della sua specie?

Oh, voi non sapete quanto possa essere cattivo l’animo umano, specialmente con chi non riesce a spiegarsi i suoi poteri. Quindi, l’ultima telepate della città vi racconterà la sua storia, io fossi in voi, al termine del racconto mi guarderei dentro.

Ana è presente in ogni racconto, metaforicamente parlando, ringrazia per ogni gioia e ogni disgrazia, ogni favore e ogni affetto negato e un giorno attraverserà il campo dei morti.

Molti altri sono i racconti presenti e, mi ripeto, sono tutti fantastici come solo i RiLL sanno essere e, se mi è possibile aggiungere un aggettivo al nome dell’associazione, a cui rinnovo la mia stima: Riflessi di Abbacinante e meravigliosa Luce Lunare.

Grazie davvero a tutti gli autori!

Link all’acquisto

https://www.amazon.it/CAMPO-MORTI-racconti-Trofeo-dintorni/dp/8895186087/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1551516910&sr=8-1&keywords=ana+nel+campo+dei+morti

Sinossi

ANA NEL CAMPO DEI MORTI e altri racconti dal Trofeo RiLL e dintorni” è la sedicesima uscita della collana Mondi Incantati, curata da sempre dall’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare.

Il volume raccoglie tredici racconti di genere fantastico, premiati nei concorsi letterari di cinque paesi: il Trofeo RiLL (ventiquattresima edizione, cui hanno partecipato 348 racconti) e SFIDA, per l’Italia, e poi il James White Award (Gran Bretagna), l’Aeon Award Contest (Irlanda), il premio Visiones (Spagna) e la Nova Short-Story Competition (Sud Africa).

Tredici storie: fantasy, horror, di fantascienza e, in generale, “al di là del reale”. Tredici racconti, scritti da autori italiani e stranieri, per esplorare i colorati e incantati mondi della Fantasia. Illustrazione di copertina: Valeria De Caterini.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito dell’associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare, che ha curato il libro: www.rill.it

Titolo: Ana nel campo dei morti
Autore: AA. VV.
Editore: Wild Boar, RiLL
Anno: 2018

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + 14 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.