Il tè del venerdì con Daniela Ruggero 

Semplicemente, donne.

Il tè del venerdì con Daniela Ruggero 

Il tè del venerdì con Daniela Ruggero

Oggi si parla di fantasy (distopico) al femminile con Daniela Ruggero e con il suo romanzo Nectunia, edito dalla Dark zone edizioni.

Ciao Daniela e benvenuta al tè del venerdì!

nectunia daniela ruggero

Prima domanda personale, ti propongo di raccontarti attraverso un personaggio letterario in cui ti riconosci, uno che detesti, uno che ti piacerebbe essere.

Vorrei poter possedere la forza di volontà di Amber, il generale dell’esercito di Nectunia che non teme nulla e che conosce lo spirito di sacrificio nel termine più alto del suo significato. Odio Sandro uno dei protagonisti della saga I Guardiani degli Inferi e vorrei essere Selene per rinascere e correggere i miei errori.

Come ti descrivi come autrice? Quali sono le tue principali fonti di ispirazione?

Sono un’autrice istintiva che scrive generi diversi, ma che trattano le tematiche che più mi stanno a cuore . Le fonti di ispirazione sono diverse una canzone, una frase , qualsiasi cosa.

Scrivere fantasy oggi: che cosa, secondo te, un buon romanzo fantastico deve regalare al lettore?

Viviamo con lo spettro degli autori stranieri e spesso nonostante ci siano storie  davvero interessanti dal grande potenziale non hanno lo spazio che  meritano.

Parliamo di «Nectunia»: come è nata l’idea di quest’opera?

Nectunia è il romanzo che ho scritto per mio figlio, volevo trasmettergli alcuni valori importanti. Insegnargli il femminile inteso come la grande e meravigliosa capacità di donare la vita, così come Madre Terra che nella sua bontà accoglie i suoi figli nonostante siano talvolta pessimi. Voglio trasmettergli il doveroso senso civico nei confronti del nostro mondo, dei mari che soffocano a causa della plastica e del cielo che brucia. Sono le donne protagoniste che compiono il loro destino senza paura.

Nectunia: scegli un personaggio e… dagli voce per presentarsi ai nostri lettori!

Scelgo Amber e voglio darvi il motto del suo esercito

SIAMO NATI LIBERI E MORIREMO LIBERI

Cultura al femminile: che significato ha per te personalmente questa definizione? Esiste una cultura, una letteratura al femminile? Come ti collochi in essa?

Credo che la letteratura non si divida in maschile e femminile, ma solo in passione e gusti. Le donne si spostano a 360 gradi in questo mondo e lo fanno con l’eleganza e l’intelligenza che le caratterizza.

nectunia daniela ruggero

Progetti futuri? Quali generi vorresti affrontare come autrice e quali invece non ti attirano proprio?

Sto scrivendo un suspense romance, la tematica sulla violenza di genere è uno dei perni dei miei romanzi e lo porterò avanti in questo modo.

Nessuno lascia questa pagina senza aver risposto all’ultima domanda. Come prendi il tè?

Seduta sul divano, con la tazza stretta e un sorriso per il tempo che mi regalo.

Ciao Daniela e grazie per averci fatto compagnia!

Grazie a voi, sono onorata per lo spazio che mi avete dato.

francesca de angelis cenere sulla brughiera

Daniela Ruggero

Daniela Ruggero nasce a Torino il 30 Settembre 1976, sposata e mamma.

Nella vita di tutti i giorni è un’infermiera mentre nel tempo libero scrive. È una lettrice compulsiva dipendente dal genere Horror e Noir. Ama il Fantasy in tutte le sue sfaccettature, ma non disdegna una buna storia anche se non fa parte di queste categorie. Ama le serie televisive come Supernatural e simili e Dexter Morgan è il suo serial killer preferito. Ha pubblicato due romanzi con Rizzoli per la collana YouFeel. Collabora come blogger per la DarkZone edizioni.

Autrice della Saga Dark Fantasy I Guardiani degli Inferi

  • La sposa Oscura
  • Genesi
  • Legami di sangue
  • Giuramento di sangue
  • Risveglio
  • Tradimento ( ultimo volume della saga)
  • Origini ( I racconti) 4 agosto 2018

AUTO CONCLUSIVI

  • Poison Dark romance auto pubblicato 04\09\2015
  • Il Cucchiaio Magico: in collaborazione con l’autrice Francesca Pace un libro di cucina e magia ispirato alle tradizioni erboristiche e “magiche” delle spezie casa editrice Astro Edizioni.
  • Eredità Proibita. Scritto a quattro mani con Doranna Conti. Edito YouFeel Rizzoli
  • MIA ( ritirato dalla vendita e in prossima pubblicazione con Casa Editrice Dark Zone Edizioni)
  • BROKEN ( dark Romance )
  •  DUST dark romace
  • NECTUNIA Distopico (1 volume di una duologia) Edito Dark Zone Edizioni
  • ASH prossima pubblicazione
Contatti:

[email protected]

Pagina autore https://www.facebook.com/Daniela-Ruggero-autrice-809670515764922/

Blog: http://danielaruggero.blogspot.it/

NECTUNIA

La sinfonia del mare

Sinossi

In un futuro non molto lontano il mondo così come lo conosciamo non esisterà più. Le malattie saranno debellate; la morte, il dolore e la sofferenza non faranno più parte della vita. Non ci sarà spazio per l’inquinamento che soffoca i mari, l’aria e la terra. Tutto sarà pace, fratellanza e unione. Nessun crimine violento, nessuna disputa.

Nella perfezione di questo nuovo mondo, tuttavia, un gruppo di ribelli denominato «Nectunia» combatte la sua guerra silenziosa, consapevole che tanta eccellenza cela un’amara verità. Quale prezzo paga in segreto l’umanità al Nuovo Ordine? In che modo dieci uomini e una donna, la «Grande Madre», scandiscono vite, pensieri e passioni di milioni di persone? In questa perfezione prestabilita e manovrata, potrà l’amore, quello vero e libero, disfare le trama di potere del Nuovo Ordine e ridare speranza all’umanità intera?

https://www.amazon.it/Nectunia-Daniela-Ruggero/dp/8899845387

Estratto

Nicolas si alza dalla sedia, si avvicina al pannello oscurante e clicca il comando di apertura. Con un rumore quasi impercettibile il metallo si sposta e scopre il vetro armato che avvolge la struttura di Nectunia. Il blu profondo dell’oceano è stupefacente, le alghe si alternano in una danza di vita sfiorate dai pesci di ogni razza e colore, posso scorgere ogni bellezza e so che è stato l’uomo a ricreare ciò che l’uomo aveva distrutto. C’è ancora speranza, tutta questa perfetta armonia che mi circonda è stata creata dalla mente e dal lavoro di uomini che hanno dato se stessi per ripercorrere a ritroso la strada della creazione, della genesi di ogni cosa.

Mi avvicino a poggio la mano sul vetro. Un pesce si volta e i suoi occhi sembrano puntare su di me. Le sue squame arancioni e gialle si intersecano a formare un mosaico incantevole sul dorso.

«È meraviglioso», mormoro sopraffatta da quel dipinto che si apre davanti a me inghiottendomi.

ESTRATTO

Lei mi appoggia un dito sulle labbra. «Siamo nati liberi», dice. Si alza dal letto e si avvicina alla parete. Posa la mano sul gelido muro e come per incanto un pannello si apre. Spalanco la bocca sorpresa. Siamo immersi sott’acqua. I pesci ci passano accanto come se facessimo parte dell’ecosistema. Ho studiato la fauna degli abissi ma vedere questi draghi marini che grazie alla bioluminescenza sembrano enormi lucciole con grandi bocche e strane appendici lungo il corpo mi sorprende e mi spaventa.

«Benvenuta a Nectunia.»

ESTRATTO

Sono il Generale di un esercito pronto a sacrificare la vita al mio comando, costituito da elementi addestrati a sopportare ogni cosa, la fame, la sete, il dolore e le privazioni.

Sono il Generale di una campagna contro il più grande inganno costruito dal Governo per rendere schiavo il popolo abbagliato dalla perfezione di ogni cosa.

I ricordi dell’epoca antica sono proiettati nelle scuole, nelle chiese, nelle strade, e nessuno oserebbe sostenere che in questo presente fatto di droni che sostituiscono le stelle, e di macchine che setacciano il DNA selezionando “la specie” non sia meglio degli stupri, pulizie etniche, malattie e catastrofi naturali. Il popolo felice si culla nell’Arca attendendo che dieci uomini e una donna fantoccio decidano della loro vita.

Il tè del venerdì

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.