La musa degli incubi di Laini Taylor

La musa degli incubi di Laini Taylor

Musa, Incubi

La musa degli incubi di Laini Taylor

Recensione di Altea Alaryssa Gardini

Musa, Incubi

La Musa degli incubi è un romanzo, il secondo di una duologia, scritto da Laini Taylor ed edito da Fazi Editore nel febbraio del 2019.

il primo libro si intitola: “Il sognatore” e per me è stata una rivelazione.

Per comprendere questa storia, fatta di disperazione e lacrime, di sconfitte e vittorie mutilate, è necessario capire la cosa avvenne il giorno in cui un segreto venne rapito e un altro venne celato all’interno di esso.

Un segreto con un segreto?

Non è, forse, così la memoria?

Un segreto che contiene degli Incubi e una Musa che è in grado di domarli, lei che è eterea come il tempo che scorre e come il peso del mondo.

La dea dei segreti Korako saprebbe come svelare questo mistero che si dipana nel tempo ma lei è morta, tanti giorni or sono, anni in cui all’interno del Serafino i bambini speravano di ottenere vendetta per un futuro che era stato strappato loro da un ribelle.

Quale futuro?
Essere Déi?
Se solo Korako potesse parlare.

È rimasta solo Spettro a far da sovrana nel cielo e nessuno ha mai avuto modo di comunicare con l’aquila bianca.

Forse Lazlo potrebbe riuscirci, forse la musa degli incubi riuscirebbe a trovare un varco.

“… ma nella disperazione, siamo tutti smarriti nelle stesse tenebre, respiriamo la stessa aria mentre soffochiamo nel nostro dolore.”

Sarai, Lazlo e gli altri ragazzi sono tutti smarriti in un mondo che pensavano di conoscere ma che ha delle finestre buie in cui non è permesso guardare.

Minya è una finestra in cui nessuno vorrebbe guardare, tranne la Musa degli Incubi, tranne la dea dei sogni e, indirettamente, di un segreto che una volta svelato cambierà la vita di tutti.

Novali…

Novali…

Novali, ormai è tardi. Il mare lo sa, le onde conoscono il tuo nome e tu conosci loro e sai cosa ti stanno sussurrando. Rilascia il pugno, estrometti il dolore, basta vendetta, basta cercare. Ormai è tardi.

Il destino è una bambina spezzata che tiene fili invisibili tra le nocche sbiancate della sua piccola mano.

Una vittima, una parca, e la Musa degli Incubi o dei Sogni è l’unica che può salvarla.

Ma questo è un segreto nel segreto.

È un bacio di speranza nascosto al bordo di un sorriso o di un urlo di terrore.

“Volete morire anche voi?” gridava Minya con le mani sporche di sangue.
La sua famiglia vorrebbe chiederle: “Vorresti vivere anche tu, ora che è tutto finito?”

Ora che siamo alla fine del tempo e ad un varco tra lo spazio, vogliamo abbandonare gli incubi per vivere nei sogni?

Questo libro è un susseguirsi di punti di svolta per ogni personaggio, tutti sono di fronte ai loro specchi e scopriranno, coscienti di questo o no, che non possono sfuggire dal passato ma possono scegliere come vivere il loro futuro.

Morte e vendetta o Vita e pace?
Link all’acquisto

Sinossi

La peggiore paura degli abitanti di Pianto si è concretizzata: nella minacciosa fortezza di mesarzio i figli degli dèi sono ancora vivi.

Sarai è diventata un fantasma, mentre il Sognatore ha appena scoperto di essere lui stesso un dio dalla pelle blu, l’unico capace di fronteggiare l’oscura Minya, animata dall’implacabile desiderio di vendetta nei confronti degli umani che massacrarono la sua gente.

Lazlo si troverà di fronte alla più impensabile delle scelte: salvare la donna che ama oppure tutti gli altri.

Ma inquietanti misteri dimenticati chiedono di essere risolti: da dove sono arrivati, veramente, i Mesarthim, e cosa ne è stato di tutti i bambini nati nella fortezza durante il dominio di Skathis? Quando i portali dimenticati si apriranno di nuovo, mondi lontani diventeranno pericolosamente vicini e un inatteso, potente nemico arriverà deciso a spazzare via le fragili speranze di tutti, dèi e umani.

Sarai, la Musa degli Incubi, conoscitrice di ogni genere di paura fin da quando aveva sei anni, sarà costretta ad affrontare orrori che neanche immaginava e ad andare oltre i suoi stessi limiti: l’esperienza le ha insegnato che l’odio e il terrore sono sentimenti facili da provocare.

Ma come si fa a rovesciare l’odio, a disinnescare la vendetta?

È possibile salvare i mostri, piuttosto che annientarli?

In questo seguito de “Il Sognatore” va in scena lo scontro tra distruzione e salvezza.

Titolo: La musa degli incubi
Autore: Laini Taylor
Editore: Fazi, 2019

Potrebbe interessarti anche:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.