Cultura al Femminile: rete di donne eredi delle dee che promuovono armonia e saperi

Cultura al Femminile: rete di donne eredi delle dee che promuovono armonia e saperi

Cultura al Femminile:

rete di donne eredi delle dee

che promuovono armonia e saperi

a cura di Emma Fenu

cultura al femminile

A primavera sbocciano i fiori, cinguettano gli uccellini e il sole comincia a scaldare peli arruffati di scoiattoli e a colorare pelli diafane.

Quando le stagioni erano prevedibili, sì, questo accadeva, in modo rassicurante.

Tuttavia, se trasportiamo l’immagine nel campo sacro della metafora, allora è primavera per le bambine che si sono svegliate scoprendosi donne e dee.

Come fondatrice di Cultura al Femminile, associazione culturale, portale web e gruppo Facebook, ho avuto l’onore, di recente, di organizzare o di essere coinvolta in eventi corali straordinari in tutta Italia (Alghero, Cagliari, Pula, Catania, Roma, San Giorgio sul Legnano) e non solo.
cultura al femminile

Le Donne sanno fare rete.

Le Donne sanno fare tessuto.

Le Donne sanno rammendare uno strappo e ricamarci sopra un fiore.

Le Donne sanno splendere senza offuscarsi.

Le Donne sanno accogliere la differenza.

Le Donne credono nel cambiamento e si adoperano per esso.

Gli Uomini lo riconoscono questo potere, lo sostengono, lo accolgono, non lo temono.

Gli Uomini non si fanno da parte, non si sentono esclusi, sono consapevoli che ognuno ha animus e anima.

È vero, non tutte le donne e gli uomini esprimono il proprio lato luminoso, ma la luce resta e il buio non la contrasta.

Vi racconterò di alcune Donne con cui ho collaborato creando storie e tracciando la Storia, quella che ci è madre e quella che ci sarà figlia.

Sono diverse le une dalle altre, perché sono uniche, perfettamente imperfette, coraggiosamente fragili, sorprendente resilienti, dotate di un talento straordinario, sacre perché femmine.

Maghe di parole e creazioni, fate presaghe di un futuro che sarà nostro, perché, da vere Signore della pace, lo cresceremo e lo lasceremo andare, freccia scoccata dal nostro ventre.

Veniamo a queste donne, dunque: io vi scrivo qualcosa di loro; le conosco bene, ma non ho sottomano il curriculum.

È una presentazione informale di belle persone e questa mia gioia sono sicura vi arrivi, al di là dei titoli conseguiti.

Alessandra Derriu, archivista per la diocesi di Alghero – Bosa, scrittrice, studiosa di documenti preziosi inerenti alla stregoneria e  all’Inquisizione.

Claudia Zedda, antropologa, scrittrice, blogger, creatrice di libri, oli profumati e impasti di farine buone, studiosa di Janas e di matriarcato.

Marisa Castellini, insegnante, già dirigente scolastico, presidente dell’Università per la Terza Età di Alghero, attiva nel sociale.

Tatiana Pagano, recensora di Cultura al Femminile, psicologa e psicoterapeuta che gestisce anche gruppi per conoscersi e conoscere.

Sara Boniperti, fondatrice del blog Dario di un sogno, recensora, organizzatrice di eventi, presentatrice di libri.

Giovanna Uccheddu, scrittrice, appassionata di vita e natura.

Claudia Musio, ingegnera, scrittrice, attiva nella promozione della cultura.

Dalila Speziga, scrittrice, giovane donna impegnata per i diritti delle donne.

Vanessa Roggeri, scrittrice, giornalista, appassionata del mito femminile.

Claudia Azara, organizzatrice di eventi e presentazioni, lettrice e promotrice di cultura.

Laura Congia, stilista, imprenditrice, amante del tango, figlia del mare.

Alessia Pizzi, filologa classica, giornalista, esperta in studi di genere, per diletto (ma con bravura) cantante e attrice.

Luana Natalizi, architetta, madre di tre figli e di ogni figlio, appassionata di vita, di scrittura e di assoluto.

Francesca Sivo, ricercatrice universitaria di medievalistica, madre adottiva, autrice di libri paideutici per l’infanzia.

Paola Minussi, insegnante di musica, chitarrista, fondatrice di Women in White, madre, autrice di libri sull’adozione dal punto di vista degli adulti e dei bambini

Elisabetta Calabrese, recensora di Cultura al Femminile, ostetrica, fondatrice de Il Mandorlo di Inanna, madre senza figli di carne ma madre di anime, appassionata del culto della Dea.

Serena Savarelli, recensora di Cultura al Femminile, ostetrica, scrittrice, madre di tre figli biologici e due adottivi, fondatrice di Voci Diverse, associazione a sostegno delle famiglie con figli disabili.

Manuela Minelli, scrittrice, giornalista, direttore editoriale.

Vanna Alvaro, psicologa, psicoterapeuta e poetessa.

Beatrice Tauro, scrittrice, recensora, esperta di letteratura araba

Laura Renzi, coordinatrice campagne di Amnesty international Italia

Sabika Shah Povia, giornalista e collaboratrice con Amnesty International

Sabina Cedri, ricercatrice presso l’Istituto Superiore di Sanità, esperta in comunicazione, semiologa con una spiccata vena artistica che la fa cantare e ballare.

Barbara Gabriella Renzi, recensora per Cultura al Femminile, ricercatrice, scrittrice, poetessa, amante delle lingue straniere.

Ester Vivaldi, sostenitrice, organizzatrice e cuore dell’associazione Gli amici di Pier Paolo Fadda in collaborazione con Ail Sassari.

Loriana Lucciarini, scrittrice, poetessa, blogger, recensora, attivista per i diritti delle donne e degli uomini, irrefrenabile forza della natura..

Marina Fichera, admin di Cultura al Femminile, manager, viaggiatrice, fotografa.

Francesca Abis, naturopata, esperta di medicina naturale e meditazione.

Emanuela Carboni, architetta, imprenditrice, stilista volta alla rivisitazione in chiave contemporanea dei vestiti della tradizione sarda affinché rispondano a un modello autentico di donna.

Cristina Muntoni, scrittrice, ricercatrice di Storia della Sacralità Femminile, esperta in antropologia concettuale, attiva nel web e nel mondo.

Eleonora Epis Perani, scrittrice, pittrice, narratrice di sé per costruire ponti di comunicazione, appassionata di esoterismo.

 

E non finisce qui.

Io ho programmato eventi fino a Febbraio.

Perché ci credo.

Perché ne sono felice.

Perché una vita sola non mi basta.

Perché voglio prendere e dare nell’onestà dello scambio.

Perché sono Donna.

ps: Sarò quasi equilibrata. Non metterò le foto di tutti!

 

Una risposta.

  1. Giovanna Uccheddu ha detto:

    Grazie, bella Signora. Tu hai il dono di creare quel filo magico da cui si dipana la rete che unisce, lega, avvicina le donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.