“Il respiro della luna” – di Gabriella Raimondi

Semplicemente, donne.

“Il respiro della luna” – di Gabriella Raimondi

Il respiro della Luna, Gabriella Raimondi

“Il respiro della luna” – di Gabriella Raimondi

Recensione di Federica Sanguigni

Il respiro della Luna, Gabriella Raimondi

Il respiro della luna” è il primo romanzo di Gabriella Raimondi, pubblicato dalla casa editrice Torri del Vento nel 2014.

Una storia di donne. Un intreccio di vite e di destini. Un epilogo che lascia una piacevole sensazione di positività. Tutt’intorno, la magica atmosfera di un Paese misterioso e particolarissimo: l’India.

Dedicato a tutte le donne che non riescono a leggersi dentro.
In ognuna di esse c’è una parte di me.

 Asia, Letizia, Nicoletta e Uma si ritrovano sullo stesso aereo che le porterà, per motivazioni diverse, in India. Ognuna di esse ha un bagaglio materiale ed emotivo che le accomuna e le diversifica.

Asia torna in India, suo luogo di nascita, dove ha trascorso un’infanzia felice e dove ora è decisa a ritrovare il proprio equilibrio dopo gli eventi non molto positivi degli ultimi mesi.

Letizia ha deciso di fare il viaggio in quella magica terra per ritrovare se stessa, nel vero senso della parola.

“Non si può continuare a cercare chi non vuole farsi trovare.”

Nicoletta è austera, decisa, una vera manager e si reca in India per concludere un importante affare.

Uma è emozionata e totalmente digiuna di volo. Il suo è un viaggio di piacere o, per meglio dire, di ritrovata libertà.

“Sono vedova, mio marito non amava viaggiare. Veramente non amava un sacco di cose… E quando lui è morto, io ho deciso di vivere.”

“Il respiro della luna”, un romanzo tutto al femminile

Quattro donne molto diverse tra loro per le quali il viaggio in India diventerà un ponte di unione. La solidarietà tutta femminile raggiungerà vette altissime e permetterà alle quattro, ormai amiche, di conoscere meglio se stesse aprendosi alle altre e riuscendo a operare una profonda trasformazione nelle proprie scelte di vita fino a unirle in un progetto meraviglioso.

Capita spesso, nella vita di ognuno di noi, di arrivare a un punto di domanda. Ci chiediamo cosa vogliamo davvero dalla vita. Ci affanniamo a cercare risposte a volte in luoghi e persone sbagliate.

Talvolta è proprio un viaggio ad aprirci la mente e a darci la possibilità di trovare, finalmente, le tanto sospirate risposte.

Nel suo libro, Gabriella Raimondi porta le sue protagoniste in India, una terra ricca di fascino e di mistero, piena di contraddizioni. Una terra speciale che opererà nelle donne del romanzo una profonda trasformazione per riportarle all’origine.

Gabriella Raimondi ci racconta, con ironia e positività, una emozionante storia di donne.

Il respiro della luna” è un libro che parla di donne alle donne. Anche se materialmente non ci si può spostare, la mente vola con le protagoniste in India e accarezza ogni loro dubbio, ogni loro dramma perché le donne di Gabriella siamo un po’ tutte noi, anche se solo in un piccolo dettaglio.

L’atmosfera esotica ci cattura ma anche la povertà, la miseria, le ingiustizie che pullulano in quelle zone dove le donne, in particolare, ancora hanno tanti diritti da veder rispettati. E quindi l’autrice, seppur velatamente, compie un atto di denuncia contro violenze e soprusi, e soprattutto contro tanta ignoranza.

La scrittura semplice e realistica di Gabriella Raimondi permette una lettura scorrevole che, sovente, si attarda nella riflessione. I dialoghi fanno immergere ancor di più il lettore nella quotidianità del libro e le descrizioni paesaggistiche sono il perfetto contorno per una storia emozionante e positiva.

 

https://www.amazon.it/respiro-della-luna-Gabriella-Raimondi/

Titolo: Il respiro della luna
Autore: Gabriella Raimondi
Editore: Torri del Vento (25 novembre 2014)
Collana: I palmizi

Sinossi:

Asia, Letizia, Nicoletta, Uma. Quattro donne diverse per natura, passato, cultura, che si ritrovano in India per caso. Il viaggio come percorso di conoscenza, come ricerca di un senso per colmare ciascuna il proprio vuoto, l’India come luogo simbolo di un “Altrove” che è colore, poesia, contrasti, povertà, degrado e quindi luogo dei valori e dei disvalori primari dell’uomo, le farà diventare amiche. L’autrice, amante dei viaggi, dell’arte, della bellezza, con una dolcezza disarmante, orchestra una storia romantica e realista a un tempo, che conforta con il suo ottimismo i nostri anni bui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.