La nonnina avventurosa ora muove i passi verso i cielo

La nonnina avventurosa ora muove i passi verso i cielo

La nonnina avventurosa ora muove i passi verso i cielo

di Loriana Lucciarini

 

Si chiamava Yelena Yerjova e oggi voglio farvi conoscere la sua storia.

Lei, donna straordinaria, è stata l’esempio perfetto di una vita vissuta come una continua scoperta.

Nei suoi occhi c’era dolcezza ma anche sguardo determinato, illuminato di coraggio.

Una donna forte, con il sorriso di bimba, che ha percorso chilometri di mondo per incontrare culture, storie, luoghi, emozioni.

La nonnina viaggiatrice: ecco chi era Yelena.

 


Immagine presa da Instagram

Yelena, ha attraversato indenne i drammi della nostra società contemporanea come il conflitto bellico che mise a ferro e fuoco l’Europa intera e poi il resto del mondo e, per restare circoscritti a quanto avvenne nella sua terra – la Russia – anche la guerra fredda tra Usa e Urss, nonché la tragedia di Chernobyl.

Originaria di Krasnoyarsk ha vissuto in questa zona rurale per tutta la vita, sposandosi e mettendo al mondo una figlia, diventando poi nonna di due nipotini. Una vita piena, intensa, fatta di lavoro e affetti. Eppure… eppure Yelena aveva ancora un sogno nel cassetto: viaggiare, vedere il mondo, scoprire posti nuovi, incontrare gente e culture differenti. E così, già alla soglia di 83 primavere, decide di partire e lo ha fatto davvero!

Questa impavida nonnina, usando i risparmi di una vita, si è incamminata zaino in spalla alla scoperta del mondo ed è partita all’avventura. Supportata dalla sua famiglia, ha aperto un profilo Instagram gestito dai nipoti, dove ha postato le foto dei luoghi visitati (babushka_1927) in cui la si può ammirare ritratta su un’altalena davanti a un mare cristallino, seduta  all’entrata di un chiosco di spezie, in canoa in mezzo a una foresta lussureggiante o in posa davanti al Colosseo.

Immagine presa da Instagram

Yelena è diventata famosa grazie all’incontro con Ekaterina Papina, connazionale russa conosciuta durante il viaggio in Vietnam, che ha raccontato al mondo la sua storia. Da quel momento televisioni e giornali l’hanno ospitata per intervistarla e il suo profilo Instagram è arrivato a 176mila followers. Insomma, tutti l’hanno ammirata per il coraggio, la determinazione, la sprizzante vitalità. In tanti l’hanno osservata attraverso lo schermo di un pc o di uno smartphone nelle istantanee che l’hanno immortalata a dorso di dromedario o in sella a un cavallo bianco oppure su un motorino. Lei, con l’immancabile cappellino bianco in testa e gli occhi vividi, oltre le lenti spesse degli occhiali.

 

Yelena Yerjova

Immagine presa da Instagram

 

La nonnina viaggiatrice, vitalità fatta persona, in otto anni ha visitato ben quindici paesi passando per Vietnam, Germania, Turchia, Israele, Polonia, Repubblica Ceca, Italia, Marocco, Thailandia e molti altri. Nei suoi viaggi ha incontrato gente, ammirato tramonti, raggiunto luoghi pregni di storia, scalato montagne, vinto su sé stessa e i propri limiti fisici e anagrafici. Ha assaporato ogni momento di questa straordinaria avventura riempiendosi occhi e il cuore dimostrandoci che per realizzare un sogno il momento giusto è quando decidiamo di metterci alla prova. Anche quando  il tempo diventa un dono prezioso. Anche quando il corpo va avanti a fatica e la vita è quasi tutta un ricordo.

Yelena ce lo ha dimostrato, muovendo i suoi passi animata da un sorriso di bimba e l’irrefrenabile voglia di vivere.

All’età di novantuno anni questa fantastica donna ci ha lasciati ma il suo spirito continuerà a   viaggiare con noi che la ricordiamo: zaino in spalla, verso altre mete, altre emozioni, colori, luoghi.

Questa volta in sella a una stella, immersa nei colori del cielo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.